Messina Social City inaugura “Magicabula”, il centro estivo di Villa Dante

villa dante - messinaUna festa – quella che si terrà domani, giovedì 16 luglio, a Villa Dante – per inaugurare Magicabula, il centro estivo creato dalla Messina Social City. «Una festa – dice Valeria Asquini, Presidente della Messina Social City – per condividere, con chiunque volesse, un tempo di gioco e di divertimento, il sogno che un’estate insieme è possibile per dare forma e bellezza a ciò che ci appartiene e ci circonda».

Il centro estivo della Messina Social City – all’interno di Villa Dante – è rivolto ai minori dai quattro ai sedici anni e sarà realizzato, attraverso attività creative, sportive, ludiche e formative. «Il servizio – continua la Asquini – vuole offrire ai bambini e ai ragazzi un’esperienza di forte valore sociale, educativa e formativa, capace di garantire apprendimenti diversi e diversificati attraverso la dimensione del gruppo e del vivere in comunità.

Una comunità educante che raduna famiglia, scuola, istituzioni, società civile, tutto quello che ruota intorno ai ragazzi, li avvolge e cresce “con” loro e non solo “per” loro, li pone al centro dell’interesse pubblico, li educa e si fa anche educare e cambiare da loro».

Magicabula – l’estate a Villa Dante

Il centro estivo della Messina Social City, organizzato all’interno di Villa Dante, prevede anche turismo balneare nelle strutture cittadine. Inoltre, nel rispetto delle misure di contenimento da coronavirus – sarà eseguito il triage giornaliero di ingresso con verifica della temperatura mediante termo scanner, disinfezione delle mani con gel igienizzante o lavaggio con acqua e sapone. Per potersi iscrivere è necessario compilare il modulo che trovate qui.

Messina Social City

La Messina Social City è una società partecipata del Comune di Messina, ed ente strumentale dello stesso, nata in seno all’amministrazione De Luca nel Marzo del 2019. Provvede alla gestione e alla produzione dei servizi sociali sul territorio, per soddisfare il bisogno della collettività e promuovere lo sviluppo sociale, culturale, economico e civile della comunità locale.

 

(1306)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *