scuola, aula

Messina senz’acqua per lavori AMAM: (alcune) scuole chiuse dal 25 al 28 novembre. I dettagli

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Scuole chiuse dal 25 al 28 novembre nelle zone di Messina che resteranno senz’acqua a causa dei lavori alla condotta idrica programmati dall’AMAM: questo quanto deciso, e sancito con un’apposita ordinanza, dal sindaco Federico Basile. Vediamo cosa dice esattamente il provvedimento.

Lo avevamo comunicato già qualche giorno fa, dal 25 al 28 novembre l‘AMAM dovrà eseguire alcuni lavori alla condotta che collega il serbatoio Montesanto al serbatoio Tremonti. Di conseguenza, nelle giornate del 26 e del 27 novembre, l’erogazione idrica sarà sospesa in buona parte della zona nord di Messina (con qualche disagio anche nella zona Sud). L’acqua tornerà gradualmente a partire dal 28 al 30 novembre, dopodiché l’erogazione idrica sarà nuovamente a regime.

In vista di questi interventi, il sindaco di Messina, Federico Basile, ha disposto per venerdì 25, sabato 26 e lunedì 28 novembre la chiusura delle scuole pubbliche, private e parificate di ogni ordine e grado, ricadenti nelle aree interessate dall’interruzione idrica della rete cittadina. Questa la motivazione espressa all’interno dell’ordinanza: «L’interruzione del servizio idrico – si legge nel documento – comporta l’impossibilità di fare funzionare i servizi igienici delle strutture scolastiche e di assicurare l’uso di acqua corrente all’interno degli edifici didattici, non sussistendo soluzioni alternative». L’ordinanza completa è disponibile a questo link.

Messina senz’acqua: l’elenco e la mappa delle zone interessate

Di seguito, la mappa delle zone di Messina interessate dall’interruzione idrica:

messina senza acqua: mappa delle zone interessate

  • Contrada San Corrao e parte alta di Gravitelli;
  • Parte alta della via Torrente Trapani dal Centro Sportivo Cappuccini verso monte;
  • le vie, Puntale Arena, Adda, Carrai, Varatia, Trebbia, Grattoni, e via 108;
  • le Contrade Scoppo e Caprera;
  • Vallata del Giostra dal viale Regina Elena verso monte, ivi compresa la parte a monte (Badiazza, San Jachiddu, Tremonti, Contrada San Michele e Reginella);
  • San Licandro e tutta la zona a monte del viale Regina Elena;
  • Vallata del torrente Annunziata ivi compresa tutta la parte a monte (Contrada Citola, Annunziata Alta e Campo Italia);
  • Tutta la zona nord del Comune di Messina, dal Viale Annunziata fino a Mortelle, ivi compresi tutti i villaggi collinari (Marotta, Papardo, Castanea, Masse, Curcuraci, Faro Superiore – dalla via Torrente Papardo verso Sant’Agata), ad esclusione di Sperone, Salice, Faro Superiore (la parte dalla via Torrente Papardo fino a Tono) e della fascia litoranea dei villaggi di Paradiso, Pace e Sant’Agata;
  • Ganzirri e Torre Faro.

(3399)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.