claudio cardile presidente del consiglio comunale

Messina senza Sindaco, il candidato ideale? Per Cardile: «L’opposto di De Luca» – VIDEO

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Messina senza sindaco, in attesa dell’arrivo del Commissario regionale “promesso” entro venerdì, abbiamo interpellato il presidente del Consiglio Comunale, Claudio Cardile, con cui negli scorsi anni gli scontri non sono mancati. Cosa succede in una città senza un Primo Cittadino che la guidi e la rappresenti, anche e soprattutto in situazioni di emergenza, come sono stati questi tre anni e qual è, secondo l’esponente del Pd messinese, l’identikit del “Sindaco ideale”.

Da ormai un paio di giorni la città dello Stretto è senza Sindaco, la vita procede normalmente, piove, il  Consiglio rimane in carica e i consiglieri comunali continuano a riunirsi per le consuete commissioni settimanali (in assenza degli assessori, anche loro ormai fuori da Palazzo Zanca). Con le dimissioni di Cateno De Luca e di tutta la Giunta, compreso il vicesindaco Carlotta Previti, che avrebbe potuto sostituirlo fino all’arrivo di un Commissario regionale, Messina si ritrova però senza un legale rappresentante.

A porre l’attenzione su questo aspetto è il presidente del Consiglio Comunale, Claudio Cardile, che ai microfoni di Normanno spiega come nelle scorse ore sia stata segnalata una situazione problematica: la necessità di firmare un TSO (Trattamento Sanitario Obbligatorio) e l’assenza, in mancanza del Sindaco – come ci ricordava lo stesso De Luca non poco tempo fa, la massima autorità sanitaria cittadina – di qualcuno che possa farlo. Per legge, infatti, questo compito spetta unicamente al Sindaco del Comune di residenza o di quello in cui si trova la persona interessata.  La speranza, quindi, è che il Commissario incaricato dalla Regione per traghettare Messina alle elezioni amministrative arrivi presto, anche per risolvere queste questioni emergenziali.

Ma, al di là della conclusione, come sono stati questi tre anni e mezzo per il presidente del Consiglio Comunale e per l’Aula che rappresenta, e quali sono gli scenari futuri? Una cosa è certa: per il presidente Cardile, il prossimo sindaco deve avere «tutte le caratteristiche opposte» a quelle che ha Cateno De Luca.

 

 

(704)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.