Prorogata (ancora) l’ordinanza sulla movida di Messina: le misure per lidi e locali

foto di persone che brindano in discoteca simboleggiante la movida notturna di messinaÈ ufficiale: l’ordinanza – da molti definita “proibizionista” – sulla movida di Messina è prorogata fino all’1 agosto. Quindi, niente birra in spiaggia la sera, niente musica dopo l’1.00 di notte nei weekend e chiusura alle 2.00 per ristoranti, bar, rosticcerie, locali, lidi e altre attività analoghe. La misura, varata nell’ambito delle misure di contenimento del contagio da coronavirus, sarà in vigore ancora per due settimane, con buona pace di chi si aspettava un allentamento delle restrizioni.

Pubblicata sul filo del rasoio nella serata di ieri, martedì 14 luglio, l’ordinanza che regola la movida di Messina e limita gli orari del consumo e della vendita di alcol in città, oltre a quelli di apertura e chiusura di lidi e locali, sarà in vigore ancora fino alle ore 6.00 dell’1 agosto 2020 «fatti salvi eventuali successivi provvedimenti, in considerazione dell’evolversi della diffusione epidemiologica del virus covid-19».

L’obiettivo primario del documento, si legge, è quello di evitare assembramenti dentro e fuori dai locali. Vediamo, punto per punto, cosa prevede l‘ordinanza sulla movida di Messina del 14 luglio 2020.

Ordinanza sulla movida di Messina: la proroga

L’ordinanza sulla movida di Messina è prorogata fino alle ore 6.00 di sabato 1 agosto e riguarda tutte le attività di somministrazione di alimenti e bevande, quali per esempio: ristoranti, trattorie, pizzerie, pub, self-service, bar, pasticcerie, gelaterie, rosticcerie e similari, oltre che l’attività di asporto ai chioschi e gli automezzi attrezzati ed autorizzati sul territorio comunale per la vendita di panini.

Orari di apertura e chiusura per lidi, ristoranti e locali a Messina

Tutte le attività sopraindicate (a titolo di esempio) e i lidi, specializzate nella somministrazione di alimenti e bevande, dovranno rispettare i seguenti orari:

  • apertura dalle ore 06.00;
  • chiusura alle ore 02.00.

Le attività di ristorazione potranno restare mezz’ora in più per lo smontaggio degli arredi.

Niente birra in spiaggia la sera: stop al consumo di alcol nei luoghi pubblici

L’ordinanza sulla movida di Messina vieta il consumo di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione su area pubblica o privata ad uso pubblico – compresi parchi, giardini, spiagge pubbliche, arenili, area di mercato, torrenti e ville aperte al pubblico – dopo le 20.00 e fino alle 8.00.

Contestualmente, i distributori automatici non potranno vendere alcolici dalle ore 24.00 fino alle ore 07.00. Questo punto amplia di qualche ora la possibilità di acquistare bevande alcoliche rispetto alla precedente ordinanza.

Vendita di bevande alcoliche in bar, pizzerie, ristoranti, locali e lidi

La somministrazione di bevande alcoliche per le attività di ristorazione /attività di somministrazione di alimenti e bevande – quali per esempio ristoranti, trattorie, pizzerie, pub, self-service, bar, pasticcerie, gelaterie, rosticcerie è consentita solo all’interno dei locali e nelle aree esterne in concessione (plateatici e/o dehors) fino alle ore 01.30.

Restrizioni sulla musica

L’ordinanza del 14 luglio prevede, infine, che le esecuzioni musicali e la diffusione della musica all’esterno dei locali e nelle attività balneari (i lidi, ndr) e complementari cessino:

  • dal lunedì al giovedì – entro le ore 00.30;
  • dal venerdì alla domenica – entro le ore 01.00.

I lidi e l’ordinanza sulla movida di Messina

Le misure previste dall’ordinanza sulla movida per quel che riguarda gli orari di chiusura e la somministrazione di alcolici valgono anche per i lidi.

(1178)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *