Messina, posticipata la scadenza per chiedere l’esenzione o la riduzione della Tari

Arriva un’altra proroga per presentare la richiesta di esenzione o riduzione della Tari a Messina per gli anni 2017, 2018 e 2019. Chi vorrà fare domanda per ottenere l’agevolazione avrà una decina di giorni in più: la scadenza, infatti, è stata posticipata dal 10 al 20 ottobre 2020. 

A comunicarlo è stato direttamente il Comune di Messina, con una nota del dirigente Salvatore De Francesco pubblicata sul sito di Palazzo Zanca: «Vista a Determinazione Dirigenziale n° 7881 del 18/09/2020 di Approvazione Avviso Pubblico di proroga termine ultimo di presentazione istanze di beneficio Tari per l’anno 2017, 2018 e 2019 dal 09 ottobre 2020 al 20 ottobre 2020».

L’agevolazione è destinata a coloro che versano in una situazione di disagio economico e sociale accertato dai servizi sociali del Comune di Messina, e che possano attestare un reddito ISEE (riferito al nucleo familiare) inferiore a 8mila euro l’anno.

È possibile presentare domanda esclusivamente online, compilando un apposito modulo per ciascuna annualità attraverso la piattaforma messa a disposizione dal Comune di Messina presso uno dei Caf, Centri di Servizi o Patronati, convenzionati. L’elenco, che sarà periodicamente aggiornato, è disponibile a questo link. Alle domande dovranno essere allegati alcuni documenti.

Maggiori informazioni su come richiedere l’esenzione o la riduzione Tari per gli anni 2017 e 2018 sono disponibili a questo link.

(951)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *