Messina. Ondate di calore e rischio incendi: l’avviso della Protezione Civile

Anche oggi temperature elevate a Messina. La Protezione Civile ha diffuso un avviso sul rischio incendi e ondate di calore per la città dello Stretto per tutta la giornata di oggi, venerdì 21 agosto. Dichiarata la fase di preallaerta per rischio incendi.

Secondo il bollettino diramato, infatti, oggi la temperatura massima percepita a Messina si attesta intorno ai 37 gradi, con un livello medio per i rischi incendi e un Livello 1 per le ondate di calore.

Che tempo fa? Ondate di calore a Messina

Situazione

  • L’affermazione di un robusto promontorio di origine nord-africana sul Mediterraneo centro-occidentale, esteso fino all’Europa centrale, determina tempo decisamente stabile e soleggiato almeno fino alla giornata di sabato. Quando l’approssimarsi di una saccatura atlantica porterà instabilità pomeridiana sui rilievi almpini, specialmente orientali. Le temperature massime raggiungeranno ovunque valori elevati o molto elevati, in un contesto di ventilazione, al più moderata.

Criticità

  • Precipitazioni: assenti o non rilevanti
  • Venti: deboli di direzione variabile, con locali rinforzi nelle ore pomeridiane sulle aree interne
  • Temperature: massime molto elevate nelle zone interne
  • Umidità minima nei bassi strati: 20-40%

A Messina previsto un livello medio di rischio incendio e un livello 1 di ondate di calore.

Livelli di rischio

  •  Livello 0 (verde) – Condizioni meteorologiche che non comportano rischi per la salute della popolazione
  • Livello 1 (giallo) – Pre-allerta. Condizioni meteorologiche che possono precedere il verificarsi di un’ondata di calore
  • Livello 2 (arancione) – Temperature elevate e condizioni meteorologiche che possono avere effetti negativi sulla salute della popolazione, in particolare nei sottogruppi di popolazione suscettibili
  • Livello 3  (rosso)- Ondata di calore. Condizioni ad elevato rischio che persistono per 3 o più giorni consecutivi

Cosa fare per combattere il caldo qui.

(342)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *