Messina. Oggi la manifestazione per dire NO al Ponte sullo Stretto

Ribadire un fermo NO al Ponte sullo Stretto di Messina. E’ questo l’obiettivo della manifestazione che si svolgerà oggi, 26 luglio, alle ore 18.00, a Torre Faro. Il corteo partirà da in via Circuito. «I lavori per la realizzazione non sono nemmeno iniziati e già sono stati spesi 312 milioni di euro, certificati nei bilanci della società Stretto di Messina s.p.a.. Soldi che potevano esser investiti piuttosto che sprecati. Soldi che potevano essere, per l’appunto, utilizzati per migliorare la qualità della vita nei territori direttamente interessati dall’opera ma in generale nei territori dell’isola intera che è, dati alla mano, sempre più devastata e abbandonata. Uno scenario preoccupante è, infatti, quello che emerge dall’analisi del territorio siciliano in termini di servizi e infrastrutture al netto del quale risulta necessario affermare che ciò di cui la Sicilia ha bisogno è la messa in sicurezza dei territori e nuove infrastrutture» afferma Domiziana Giorgianni della Rete No Ponte.

Gli striscioni della Rete No Ponte sono apparsi già nei giorni scorsi non solo a Messina ma anche a Catania e Palermo per esprimere un secco NO alla progettazione e realizzazione di grandi opere inutili che portano con sé speculazioni, devastazione ambientale e spreco di fondi utilizzabili, invece, in maniera più proficua per il bene delle comunità.

«La Sicilia che alza la testa, scenderà nuovamente in piazza per dire NO al Ponte sullo Stretto, allo spreco di risorse economiche e alla devastazione ambientale. Scenderà in piazza per affermare il diritto all’autodeterminazione e la necessità di un nuovo modello di sviluppo che veda al centro gli abitanti e le loro reali necessità» conclude Domiziana Giorgianni.

Dalle ore 17 alle 21, nelle vie I Palazzo, Torre Nuova, Lanterna e Fortino, per lo svolgimento del corteo “Rete No Ponte” a Torre Faro, linee bus 31 (Papardo – Torre Faro) e Navetta Torre Morandi non effettueranno il servizio in località Torre Faro.

(502)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *