Il Comune di Messina aderisce a M’Illumino di Meno: stasera 3 minuti a luci spente

palazzo zancaL’Assessorato all’Ambiente del Comune di Messina ha aderito all’iniziativa M’Illumino di Meno ed invita la cittadinanza a partecipare alla Giornata del risparmio energetico. In che modo? Questa sera basterà spegnere le luci per tre minuti con “Spegni le Luci e guarda le Stelle”.

La campagna di sensibilizzazione lanciata dalla trasmissione Caterpillar di Rai Radio2, invita tutti a partecipare alla Giornata del risparmio energetico spegnendo le luci, andando al lavoro a piedi, cucinando a basso impatto ambientale e diffondendo il messaggio.

L’adesione dell’Amministrazione comunale di Messina a M’illumino di Meno è sentita sia per questa Giornata, che per gli impegni che pone il decalogo:

1) spegnere le luci quando non servono;

2) spegnere e non lasciare in stand by gli apparecchi elettronici;

3) sbrinare frequentemente il frigorifero, tenere la serpentina pulita e distanziata dal muro in modo che possa circolare l’aria;

4) mettere il coperchio sulle pentole quando si bolle l’acqua ed evitare sempre che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola;

5) se si ha troppo caldo abbassare i termosifoni invece di aprire le finestre;

6) ridurre gli spifferi degli infissi riempiendoli di materiale che non lascia passare aria;

7) utilizzare le tende per creare intercapedini davanti ai vetri, gli infissi, le porte esterne;

8) non lasciare tende chiuse davanti ai termosifoni;

9) inserire apposite pellicole isolanti e riflettenti tra i muri esterni e i termosifoni;

10) utilizzare l’automobile il meno possibile, condividerla con chi fa lo stesso tragitto, utilizzare la bicicletta per gli spostamenti in città.

Infine, per il risparmio energetico è sempre valido il richiamo al manuale per il risparmio energetico in ufficio redatto dall’Ufficio speciale riduzione consumi ed efficientamento energetico della Regione Siciliana, già in possesso dei dipendenti comunali e delle partecipate, scaricabile dal sito istituzionale del Comune.

(220)

3 Commenti

  • Medea ha detto:

    Il lungo mare del Ringo, l’ingresso della Sicilia aderisce ancora prima all’adesione all’iniziativa, ma non solo per minuti, o per ore. Io direi da mesi anzi parlerei di anni. Se è vero che le insegne dei cartelli stradali siciliani sono riconoscibili dai fori di proiettile, la nostra illuminazione probabilmente ne è testimone. Noi siamo siciliani nell’anima e lo vogliamo fare capire a tutti sul lungo mare del Ringo. Non esiste più il lungomare direi, e questa è l’idea che diamo di noi alla Sicilia, all’Italia e al Mondo, croceristi inclusi.
    Un lungomare non illuminato, dissestato con voragini, pieno di escrementi di ogni tipo ed animali morti (esempio ratti)… Alberi ed arbusti allo sbaraglio…. Terra di nessuno ed ancora e’ solo inverno. D’estate è ancora peggio. Si trasforma pure in discarica etc…. Ma si presta benissimo anche a parcheggio ed a pista per moto e scooter. Ripeto stiamo parlando del lungomare del Ringo!

    C’era pure una fontana, ormai chiusa da mesi, chissà il perché… ma questo è il minimo. Per non parlare del tempo semaforico riservato ai pedoni. Povere persone disabili! Menomale che gli autisti dei tram hanno pietà di loro, altrimenti verrebbero in un modo o nell’altro asfaltati, per esperienza personale. Si è costretti a fare utilizzo di due verdi pedonali. Non è la prima segnalazione che faccio tramite social… Attenzionate per favore.

  • Pincopallo ha detto:

    Ma il comune di messina aderisce tutti i giorni a questa iniziativa

  • Messinese ha detto:

    Diciamo che De Luca non è mai stato particolarmente illuminato…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *