Messina in marcia per la legalità nel ricordo di Peppino Impastato

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Si è svolta stamane  la Marcia della Legalità, organizzata dall’associazione Addiopizzo in collaborazione con la terza Circoscrizione, la Consulta Giovanile ed il liceo magistrale Ainis. Il corteo è partito dal liceo Ainis in via Freri e ha proseguito lungo viale S. Martino. Raggiunta  Villa Dante,  sono state lette alcune lettere del giovane Peppino Impastato nel giorno del  38esimo anniversario della sua morte per opera della mafia.

I ragazzi, raggiunti dal sindaco Renato Accorinti,  hanno poi attraversato  viale Europa proseguendo in  via Saffi e in via Natoli dove abitò l’ispettore Boris Giuliano durante la sua permanenza a Messina. La manifestazione ha poi raggiunto Maregrosso dove è stato reso omaggio alla casa del cavalier Cammarata. Il tour, a cui hanno partecipato circa 200 cittadini,  si è poi concluso in via Roosevelt sino alla sede dell’associazione Addiopizzo.

(228)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.