Messina, le nuove Alfa Romeo Giulia nel parco auto della Polizia di Stato – FOTO

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Le nuove Alfa Romeo Giulia si tingono di bianco e blu e approdano a Messina, dove entrano nel parco auto della Polizia di Stato. Saranno assegnate agli Uffici Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico (UPGSP) e usate dagli agenti delle volanti per il controllo del territorio in tutta la provincia peloritana.

Si rinnova così la partnership, avviata ormai settant’anni fa, tra la Polizia di Stato italiana e Alfa Romeo, con la consegna di 450 autovetture in tutta Italia. Le nuove Pantere targate Alfa Romeo hanno un motore 2000 cc turbo da 200 cavalli, sono dotate di cambio automatico a 8 rapporti e trazione posteriore.

Già negli anni ’50, l’Alfa Romeo aveva messo a disposizione delle Questure le 1900 super TI speciale che venivano utilizzate dal servizio di volante ed erano dotate già all’epoca di parabrezza blindato. Poi ancora, nel parco auto delle Questure, l’Alfa Romeo Giulietta 1300, riconoscibile per il suo caratteristico colore amaranto. Da ricordare anche la Giulia super 1600 che, in livrea grigio-verde, fu utilizzata a cavallo tra gli anni 60’ e 70’, divenendo un’icona italiana anche grazie ai film polizieschi dell’epoca. Nell’immaginario collettivo però l’odierna volante è quella in livrea bianco azzurra, introdotta sulle strade italiane con l’Alfa Romeo 33 all’inizio degli anni ‘80 e proseguita con l’Alfa Romeo 155 prima e con l’Alfa Romeo 159 poi.

Ecco alcune foto delle nuove auto:

(221)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.