Messina. L’antiquarium di Palazzo Zanca torna alla luce: iniziati i lavori di recupero

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Sono iniziati i lavori di pulizia per riportare alla luce l’Antiquarium di Palazzo Zanca. Dopo anni di abbandono alle incurie e al degrado, uno dei siti storici più importanti di Messina sta tornando alla luce. Già ieri gli uomini di MessinaServizi erano al lavoro per effettuare importanti interventi di pulizia: via le erbacce, i rifiuti che avevano letteralmente soffocato i resti di edifici del I secolo d.C. e di età medievale.

A contribuire all’importante progetto di recupero, annunciato ad inizio mese dall’assessore alla Manutenzione Beni e Servizi Massimiliano Minutoli e dall’assessore alla Cultura Roberto Vincenzo Trimarchi, sono anche i volontari di SiciliAntica Messina, nell’ambito dell’evento regionale “Isola Pulita”. I lavori verranno coordinati dalla Soprintendenza ai beni Culturali di Messina e supportati da MessinaServizi che provvederà anche allo smaltimento dei materiali.

Tante forze diverse, unite da un unico scopo: recuperare e far tornare fruibile a messinesi e turisti l’Antiquarium di Palazzo Zanca. L’intento dell’Amministrazione è anche quello di renderlo visitabile nelle ore pomeridiane e in concomitanza con gli scali delle navi da crociera, aggiornando anche l’impianto di informazione turistica all’interno della struttura.

L’Antiquarium è un pezzo importante della stria di Messina che va valorizzato e mai più abbandonato a se stesso.

 

 

(312)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.