campo basket george floyd

Messina, la raccolta fondi per il campetto da basket della Zona Falcata supera l’obiettivo

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Lanciata solo una settimana fa, la raccolta fondi per riqualificare il Campo Libero George Floyd – il campetto da basket aperto a tutti, nella Zona Falcata di Messina –, ha superato l’obiettivo dei 1.000 euro. Donato alla città da Renato Accorinti, nel settembre 2020, il Campo Libero George Floyd non era messo benissimo: spazzatura e canestri rotti erano i protagonisti del video dell’ex Sindaco di Messina di qualche giorno fa, a cui sono seguite le repliche di Marco Pistorino dell’Amatori Basket Messina, associazione sportiva dilettantistica che ha preso in gestione il playground messinese.

«Come Amatori Basket Messina – aveva detto Pistorino –, ci stiamo già adoperando per la riqualificazione del campo, abbiamo già valutato iniziative, alcune delle quali sarebbero dovute partire in questi giorni, ma ritardate per cause di forze maggiori non dipendenti dalla nostra volontà». Così è stato avviato il crowdfunding che ha superato quota 1.000, raccogliendo, al momento, 1.419 euro con 69 donazioni.

«Stiamo progettando – scrivono i promotori della campagna –  un programma di manutenzione completo. Verranno anche organizzati eventi e manifestazioni, volti a garantire i riflettori sempre accesi sull’area, per sensibilizzare la collettività all’importanza del prendersi cura di un luogo che appartiene a tutti. L’obiettivo è poter portare il campetto all’autogestione, anche tramite la creazione di un’associazione di volontariato aperta a chiunque vorrà contribuire al mantenimento di questo piccolo spazio libero».

Per contribuire qui.

(132)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.