Modernizzazione senza sviluppo, al centro del 2º appuntamento de “Il Segnalibro”

segnalibro 2“Messina, la modernizzazione senza sviluppo” è il titolo del libro scritto dal professor Luigi Chiaria che lunedì 31 marzo, alle 17.45, nella sala conferenze della Cisl, sarà al centro del dibattito del secondo appuntamento con “Il Segnalibro”, iniziativa-spazio d’incontro voluta dalla Cisl di Messina attraverso il suo Centro Studi che propone con periodicità mensile temi di attualità prendendo spunto da libri che meritano particolare attenzione per le tematiche culturali, sociali, economiche e sindacali.    

Saranno presenti il professor Luigi Chiara, autore del libro, e il professor Luigi D’Andrea, ordinario dell’Università di Messina. I lavori saranno introdotti dal segretario generale della Cisl Messina, Tonino Genovese, e coordinati da Dino Calderone del Centro Studi Cisl Messina.   

Il volume presentato e discusso affronta il tema della modernizzazione e dello sviluppo assumendo come punto d’osservazione e d’analisi quello di un contesto urbano come Messina nel periodo compreso tra il 1908 e i giorni nostri. L’autore evidenzia come il processo di modernizzazione della società messinese e la sua transizione dal “vecchio” al “nuovo” si sia svolto entro un quadro in cui né lo sviluppo economico ha avvantaggiato quello industriale, né la nascita degli strumenti moderni di rappresentanza politica e l’ampliarsi del processo di democratizzazione hanno modificato in maniera sensibile e sufficientemente estesa il rapporto tra il ceto politico e la comunità locale colmando le diseguaglianze sociali.

La modernizzazione senza sviluppo di cui parla l’autore è imputabile, dunque, oltre che alla congiuntura economica più generale e a uno squilibrio nella distribuzione dei diversi fattori della produzione, al “corto circuito” che si determina nella sfera dei rapporti di tipo istituzionale tra il “centro” e la “periferia” dello Stato nazionale.  

(76)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *