Messina. La Guardia di Finanza salva una tartaruga Caretta Caretta ferita

L’equipaggio della Vedetta “V.2056” in forza alla Stazione Navale della Guardia di Finanza di Messina, nel corso di una navigazione a tutela dell’ordine e la sicurezza pubblica in mare, nei giorni scorsi ha recuperato nelle acque antistanti il litorale della stessa città peloritana una tartaruga marina della specie “Caretta Caretta”, lunga 35 centimetri, in evidente stato di difficoltà. La tartaruga aveva palese difficoltà ad immergersi e mostrava una ferita superficiale al carapace.

Attesa l’urgenza di prestare le cure necessarie, i finanzieri di mare hanno provveduto alla consegna di questo bellissimo esemplare di specie protetta presso il porto di Reggio Calabria al personale del Centro di recupero tartarughe marine di Brancaleone (RC), salvandola da morte certa.

Le Fiamme Gialle, le cui attribuzioni spaziano dalla polizia del mare alla lotta ai traffici illeciti, fornisce un essenziale contributo anche per la tutela dell’ecosistema marino.

(83)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *