Messina. Incidente a San Michele, La Fauci e Fulco: a rischio la sicurezza dei cittadini


Un automobilista ha perso il controllo della sua auto stamattina nella zona di San Michele, a causa delle forti piogge e della grandinata che hanno reso la strada scivolosa. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito, ma l’incidente ha riportato all’attenzione dei consiglieri Giandomenico La Fauci e Lorena Fulco lo stato critico della viabilità nel quartiere.

«Le condizioni di difficoltà – raccontano il consigliere comunale La Fauci e il consigliere della V CircoscrizioneFulco – con cui gli abitanti del rione San Michele sono costretti a convivere, le avevamo denunciate già nei mesi scorsi. Non una semplice denuncia, ma una vera e propria richiesta di intervento per la risoluzione di una situazione al limite. L’unica strada di collegamento presente non può essere considerata un’arteria credibile: dopo l’ordinanza comunale nessuna autovettura è stata più parcheggiata nel torrente, andando però a restringere la stradina che è complicata anche dal doppio senso di marcia».

Ad aggravare la situazione sarebbe anche il mal tempo che, ogni anno, peggiora la viabilità nella zona e rende il torrente pericoloso. Nonostante i due consiglieri abbiano più volte lanciato l’allarme e chiesto un tavolo tecnico per discutere della possibilità di creare una via alternativa, non è stato ancora fatto niente.

San Michele«Non è più possibile accontentarsi di piccoli interventi quando a rischio c’è l’incolumità di tanti cittadini. Oltre agli abitanti della zona, il tratto interessa chiunque voglia giungere ai villaggi collinari tramite San Michele. Un traffico continuo che, però, si interrompe in caso di forti piogge che peggiorano la via e ingrossano il torrente. L’ultimo incidente, avvenuto stamattina, è l’esempio tipico di quanto sia complicata la viabilità della zona. Le condizioni fisiche del tratto hanno peggiorato la situazione: l’ambulanza chiamata a intervenire, non è giunta celermente sul posto e tantissime persone sono rimaste bloccate dovendo rinunciare alla propria giornata di lavoro. Per fortuna i varchi di accesso al torrente non sono stati chiusi, così alcuni automobilisti hanno trovato un’alternativa rischiosa per evitare il blocco e giungere sul posto di lavoro o nelle scuole».

Stufi della situazione di disagio e il pericolo che i cittadini del villaggio della zona nord di Messina sono obbligati ad affrontare, i consiglieri La Fauci e Fulco chiedono la convocazione di un tavolo tecnico  al fine di progettare una «via di collegamento che escluda il passaggio dal torrente San Michele», prima che accadano altri incidenti.

 

(499)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *