pulizia strada castanea villafranca

Messina. Un gruppo di volontari ripulisce la strada Santamaria, tra Castanea e Villafranca

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Olio di gomito e tanta voglia di fare bene per la propria città: un gruppo di volontari ripulisce dalla vegetazione incolta 3km della strada Santamaria, tra Castanea e Villafranca. A segnalarlo è il presidente della VI Municipalità di Messina, Francesco Pagano, che si è unito a loro e lancia un messaggio all’Amministrazione: «Il decentramento amministrativo rappresenta una cura reale a questi problemi, una soluzione. Poter usufruire di somme da dedicare ai servizi essenziali sarebbe un bene per ogni Circoscrizione».

Di episodi di questo tipo ne abbiamo raccontati tanti, gruppi di cittadini che intervengono là dove la pubblica amministrazione appare carente, per un motivo o per un altro. Sabato mattina un gruppo di cittadini residenti nella VI Circoscrizione di Messina hanno deciso di rimboccarsi le maniche e agire di fronte alle condizioni in cui si trovava la strada Santamaria, che collega Castanea con la SS 113 e la zona di Villafranca. Chi vi passava ogni giorno, spiega Pagano, si ritrovava sostanzialmente ad attraversare «una vera e propria boscaglia».

«Nel mio ruolo di presidente della VI Municipalità – dice il presidente della Circoscrizione, Francesco Pagano (Ora Sicilia) –, però, avevo già inviato, lo scorso 27 giugno, una richiesta di intervento, sollecitata anche dai consiglieri di Circoscrizione, alla Città Metropolitana. A 40 giorni da quell’invio, però, nessuna operazione era stata attivata dal Comune di Messina».

«Il gesto di questo gruppo di cittadini – chiarisce – non aveva un intento puramente polemico, ma deve rappresentare un importante campanello d’allarme per l’amministrazione. Inutile sorprendersi, poi, se proprio in queste zone siano sorti movimenti spontanei come quello di Montemare».

La soluzione? Per il presidente Pagano occorre attuare a tutti gli effetti il decentramento amministrativo, dando alle Municipalità maggiori risorse per intervenire sul territorio con tempestività e sgravare il Comune da incombenze che si possono risolvere, per così dire, “in casa”. «Poter usufruire di somme da dedicare ai servizi essenziali – afferma Francesco Pagano – sarebbe un bene per ogni Circoscrizione, ma anche per l’amministrazione comunale. In questo modo, infatti, si velocizzerebbero gli interventi e non ci si perderebbe in lunghissime attese burocratiche».

«Resta auspicabile – conclude – un ripensamento del sindaco Basile e la sua Giunta sul tema. Come rimane necessaria una velocità di interventi e risposta (quando richiesti, soprattutto in maniera ufficiale) ben diversa rispetto all’attuale».

pulizia strada castanea villafranca

(2090)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.