Erosione costiera: dalla Regione un progetto per il lungomare di Villafranca

progetto di riqualificazione villafranca tirrena È stata aggiudicata la progettazione esecutiva degli interventi per la riqualificazione del lungomare di Villafranca Tirrena, in provincia di Messina. A comunicarlo è la Regione Siciliana che, attraverso la Struttura contro il dissesto idrogeologico guidata dal presidente Nello Musumeci punta ad un restyling e ad una messa in sicurezza dell’area, colpita dal fenomeno dell’erosione costiera.

Un primo intervento di manutenzione della riviera di Villafranca è stato eseguito nel 2009: «Cinque anni dopo – spiegano dalla Regione Siciliana – ne seguì un altro ma, di fatto, senza grandi progressi: il lungomare Cristoforo Colombo richiedeva lavori di messa in sicurezza e un ammodernamento dell’area, unitamente a misure di protezione dell’arenile. Ed è proprio questa la direzione che è stata presa per i 1.200 metri circa di litorale, con un miglioramento della funzionalità e con un recupero ambientale e paesaggistico del sito che ha una forte vocazione turistica. E la presenza di numerose strutture ricettive e balneari ne è una dimostrazione».

Un progetto per il lungomare di Villafranca: cosa si farà

progetto di riqualificazione villafranca tirrena Adesso, la progettazione esecutiva di nuovi interventi mirati alla riqualificazione del lungomare di Villafranca Tirrena è stata aggiudicata; a redigere il documento e ad eseguire i rilievi sarà una équipe di professionisti coordinata dalla Dinamica srl di Messina.

L’area in questione ha una classificazione di rischio molto elevato (R4). Gli interventi prevedono:

  • il ripristino della barriera radente, contigua alla viabilità perdonale e carrabile;
  • il ripascimento naturale con sabbia e ghiaia;
  • la risagomatura della battigia, seriamente compromessa dall’azione erosiva dei marosi;
  • la demolizione dei muri di contenimento sia presso la zona Divieto sia in via Baronia;
  • l’estensione della zona pedonale;
  • la collocazione di nuovi impianti di illuminazione.

(79)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *