Messina, domenica la protesta dei lavoratori dello Sri Lanka

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Anche i lavoratori dello Sri Lanka scendono in piazza a Messina per protestare contro i prezzi dei voli e le condizioni che da tempo ormai rendono praticamente impossibile, per loro, un viaggio verso casa. Ad organizzare il presidio, che si terrà domenica a piazza Cairoli, il Sindacato Generale di Base (SGB), che ha chiesto un incontro con il Prefetto Cosima di Stani.

Dopo i rider, la cui protesta è prevista per la giornata di oggi, anche i lavoratori dello Sri Lanka si riuniranno a piazza Cairoli. Il presidio è fissato per le 10.00 del 28 marzo. «Una comunità importante, storica e silenziosa scende in piazza a Messina domenica mattina – scrivono da SGB. Al disagio di una condizione lavorativa difficile, si aggiunge da troppo tempo l’impossibilità di qualunque viaggio verso casa: gli unici voli disponibili hanno prezzi ormai alle stelle, a cui aggiungere le condizioni di quarantena obbligatoriamente in albergo imposte in Sri Lanka».

«Costi – sottolinea il sindacato – impossibili che hanno dato il via ad una protesta partita in tutta Italia ed ora arrivata anche a Messina». Si tratta, aggiunge il delegato SGB Vincenzo Capomolla di «una situazione di disagio, a cui è giusto dare spazio e soluzioni. Una situazione che sta mettendo sempre più in crisi tutti i lavoratori ed accelerando le condizioni di disagio sociale ormai sempre più al limite. Per questo domenica mattina saremo ancora in piazza ed abbiamo chiesto incontro al Prefetto».

(276)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.