Messina. De Luca contro le amministrazioni precedenti: «Soldi dimenticati nel cassetto»

«Stiamo usando i soldi dimenticati nel cassetto dalle precedenti amministrazioni» così il sindaco di Messina Cateno De Luca annuncia il “ritrovamento” di quasi 4 milioni di euro che potranno essere investiti nella città e in altri 13 comuni della provincia e attacca chi ha occupato la sua poltrona prima di lui.

È questo l’esito della riunione svoltasi in mattinata che ha coinvolto il comitato dei sindaci del Distretto D26. Oggetto dell’incontro era, scrive il sindaco di Messina «l’approvazione delle azioni progettuali e del relativo bilancio nell’ambito della legge 328/2000 piano di zona triennalità 2010/12».

«Siamo riusciti ad avanzare nella procedura di spesa e svincolare le successive risorse per il completamento del piano di zona» ha scritto poi il sindaco De Luca, sottolineando come «Messina e altri 13 comuni del distretto potranno finalmente utilizzare 3.174.907,95 euro». Tra i comuni interessati figurano: Saponara, Pagliara, Nizza di Sicilia, Villafranca Tirrena, Rometta e Messina. Attualmente non si sa come verrà spesa la cifra indicata, ma l’ambito di utilizzo dovrebbe essere quello socio-sanitario.

Inoltre, ha aggiunto il primo cittadino: «Si sta imprimendo anche un’accelerata ai lavori del gruppo piano per la riprogrammazione delle altre azioni relativa alla triennalità 2013/15».

Presenti alla riunione, l’assessore alle Politiche Sociali Alessandra Calafiore, il sindaco di Saponara, Fabio Vinci, il Sindaco di Pagliara Sebastiano Gugliotta, il sindaco di Nizza di Sicilia Antonino Piero Briguglio, l’assessore del comune di Villafranca Tirrena Antonino Costa, Marcello Nucifora  dell’ASP 5, Carmela Pollara dell’ASP 5, l’assessore del comune di Rometta Giuseppe Saja, Sara Tornesi dell’Uff. Piano Ass.za Sociale comune di Messina, Ubaldo Smeriglio dell’Uff. Piano Resp. UO4 Comune di Messina.

(415)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *