foto di una persona che fa la raccolta differenziata di carta e cartone

Messina, cresce la raccolta di carta e cartone: da 2.000 a 6.000 tonnellate in 3 anni

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Cresce la raccolta differenziata di carta e cartone a Messina, che si posiziona prima tra le tre città metropolitane della Sicilia per per conferimento pro capite di questo particolare tipo di rifiuto. Nel giro di tre anni, il Comune ha aumentato la quantità di carta e cartone raccolti passando da 2.000 a 6.000 tonnellate.

I dati del Consorzio nazionale recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica parlano chiaro: a Messina la raccolta sta ingranando e sta raggiungendo ottimi risultati. A fare i contri per la città dello Stretto è Marco Mursia, referente per la Sicilia di Comieco che, ieri, ha incontrato gli studenti per un webinar dedicato in occasione della Settimana per la Riduzione dei Rifiuti.

«I dati effettivi – ha spiegato Mursia – della raccolta di carta e cartone a Messina nel 2021 sono decisamente lusinghieri, come media procapite sono i più alti che nelle altre città metropolitane siciliane e raggiungono la media del Sud Italia, poiché sono passati in pochi mesi da 20kg ciascuno a 46kg». A colpire, in particolare, un dato che sembra accostare Messina ad altre città più avanti con la differenziata: mentre in precedenza la raccolta di carta e cartone veniva fatta soprattutto dalle attività commerciali, adesso sono le famiglie a farla da padrone.

«Negli ultimi 3 anni– prosegue Mursia – nella città di Messina da 2.000 tonnellate complessive di carta cartone raccolte, siamo ora ad una proiezione per il 2021 di più di 6.000 tonnellate, con un aumento record, perché la raccolta è triplicata nelle utenze domestiche». In salita, in ogni caso, anche la raccolta di carta e cartone delle utenze commerciali.

Soddisfatto, il presidente di MessinaServizi Bene Comune, Giuseppe Lombardo: «I sacrifici richiesti e le azioni messe in campo da questa Amministrazione – ha sottolineato – e accolte dal management della società e da tutti gli operatori hanno dato risultati più che ottimi, come certificato da Comieco. Naturalmente tutto questo non sarebbe stato possibile se non ci fosse stata la collaborazione della stragrande maggioranza  dei cittadini, che hanno compreso l’importanza del cambiamento e stanno contribuendo alla rivoluzione  per far diventare la città più ecosostenibile e non mandare più in discarica decine di miglia di materia prima seconda».

Oggi proseguono le iniziative per la Settimana di riduzione dei rifiuti a Messina con una mostra fotografica che vede coinvolti gli studenti degli Istituti Comprensivi.

(50)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.