Messina, consegnati i progetti per i nuovi parcheggi di interscambio: dove e quanti saranno

A Messina verranno realizzati 14 parcheggi di interscambio per agevolare la mobilità urbana. Il progetto – seguito dall’assessore alla Mobilità Salvatore Mondello – prevede la costruzione di parcheggi a raso collegati con i mezzi pubblici. In modo da poter consentire agli utenti di lasciare la macchina e utilizzare i servizi pubblici, alleggerendo il traffico cittadino.

«È sicuramente un giorno da ricordare – dice Mondello – che mi rende estremamente felice, per essere riuscito ad ottenere questo grande risultato, nato da un lavoro duro ma sinergico. Per questo ringrazio l’Assessore Falcone per la costante disponibilità e per l’affezione mostrata verso la città di Messina; ringrazio anche il Consiglio Comunale, che ha supportato le scelte strategiche dell’Amministrazione e naturalmente tutti i tecnici che a vario titolo hanno collaborato, ovvero RUP, professionisti esterni, con i quali si è lavorato fianco a fianco».

A Messina 14 parcheggi di interscambio + 1

Ad aprile 2019 si parlava di 18 parcheggi di interscambio a Messina (con un finanziamento da 17 milioni di euro). Successivamente, ad ottobre del 2019, ne sono stati dichiarati 14 (con un finanziamento di 16 milioni di euro). «I progetti – dice Mondello – in realtà sono 15; l’ultimo è in fase di stand by per la questione della rotatoria dello svincolo di Giostra, ma ci impegneremo per risolvere anche questa».

I parcheggi di interscambio saranno realizzati con i fondi previsti dal bando per l’attuazione della “Linea di intervento in favore dei Comuni di Palermo, Catania e Messina, per la realizzazione dei parcheggi urbani di interscambio per il decongestionamento dei centri urbani e lo scambio con i sistemi di trasporto collettivo urbano ed extraurbano, la riduzione degli inquinamenti acustici ed atmosferico, nonché il risparmio energetico”, approvato dal competente Dipartimento Regionale. Per il Comune di Messina sono state stanziate risorse economiche per circa 16 milioni di euro.

Ecco dove verranno realizzati i 14 parcheggi di interscambio a Messina:

  • Palmara,
  • S. Cosimo,
  • Via Catania,
  • Europa Est,
  • Europa Centro,
  • Europa Ovest,
  • Campo delle Vettovaglie (ampliamento),
  • Giostra S. Orsola,
  • Bordonaro,
  • San Licandro,
  • Viale Stagno D’Alcontres (Salita Papardo),
  • Santa Margherita,
  • Gazzi Socrate,
  • Ex Gazometro.

«Realizzando il complesso di parcheggi – conclude Mondello – si potenzia il piano di trasporto pubblico di ATM Spa, rappresentando un’offerta determinante per l’utenza, di utilizzo dei mezzi pubblici, avendo la possibilità di lasciare l’auto in prossimità delle fermate dei vettori gommati o su rotaia.

Peraltro, si tratta di costruzioni a raso, che sono notoriamente più graditi, in quanto facilmente fruibili. Siamo di fronte ad una vera e propria rivoluzione infrastrutturale che, se accompagnata da necessarie e sane modifiche nelle abitudini quotidiane dei cittadini, può portare alla svolta tanto sperata per Messina, ponendola in linea con le grandi città del nord che apprezziamo quando siamo fuori casa».

(167)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *