Messina. Consegnate le chiavi dei nuovi alloggi a 30 famiglie delle Case d’Arrigo

Da oggi 30 famiglie delle Case d’Arrigo avranno una nuova casa. Le chiavi di 30 alloggi, situati in varie zone di Messina, sono state consegnate proprio nelle scorse ora a Palazzo Zanca. Una volta fatte trasferire le persone che le abitavano, le baracche della zona verranno demolite nel minor tempo possibile.

Stamattina 30 famiglie si sono ritrovate nel Salone delle Bandiere del Comune di Messina per ricevere le chiavi delle loro nuove case. Ma non solo. Insieme alla consegna delle chiavi da parte di Arisme (Agenzia per il Risanamento di Messina) è stato presentato a quelli che ormai si possono definire “ex baraccati” un contratto di presa in carico di cui si occuperà  Messina Social City, l’azienda partecipata voluta dalla Giunta De Luca per gestire i servizi sociali nella città dello Stretto.

A spiegare più nel dettaglio in cosa consiste questo contratto è stato l’assessore alle Politiche Sociali Alessandra Calafiore: «Quella che mostriamo oggi è una nuova modalità di assegnazione degli alloggi. Il PON Metro prevede un accompagnamento che è la forma primaria di sostegno che vogliamo portare avanti».

«Oltre a ritirarsi le chiavi – ha chiarito –, le famiglie qui presenti oggi sottoscriveranno un contratto di presa in carico che sarà svolto dalla Messina Social City e che durerà fino al 2023. Sarà un percorso di accompagnamento e di monitoraggio finalizzato a far fronte a tutte le esigenze e i bisogni dei cittadini coinvolti e ad avviare un percorso verso l’emancipazione. Si tratta di una modalità di assegnazione importante che traccia le linee della creazione di percorsi di integrazione nel territorio».

Inizialmente le famiglie che avrebbero dovuto ricevere gli alloggi dovevano essere 32, ma due di queste hanno rifiutato per diversi motivi.

(862)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *