Messina. Il Comune cerca un gestore per l’ex Giardino Corallo: ecco come proporsi

giardino corallo di MessinaRendere il Giardino Corallo uno spazio in cui organizzare eventi culturali, musicali o ricreativi: è questo l’obiettivo della manifestazione di interesse pubblicata dal Comune di Messina nelle scorse ore e finalizzata a individuare un soggetto che possa prenderlo in gestione e trasformarlo in un luogo di aggregazione per grandi e piccini.

Dal 2016 a qualche giorno fa l’ex Giardino Corallo era affidato in comodato d’uso al Teatro Vittorio Emanuele. La concessione, però, si è conclusa lo scorso 9 gennaio riportando la gestione nelle mani del Comune. Oggi, Palazzo Zanca ha deciso di lanciare un avviso pubblico a scopo principalmente esplorativo per capire se ci sia o meno in città qualche impresa, azienda, organizzazione che sia interessata a prenderne in mano le redini.

Requisiti

L’avviso è rivolto agli operatori economici come «imprese, società, società cooperative, consorzi, consorzi temporanei d’impresa, fondazioni, associazioni riconosciute e non, purché fiscalmente individuabili, abilitati allo svolgimento di attività conformi all’oggetto della concessione e che risultino in possesso dei requisiti previsti».

Potranno quindi presentare domanda i soggetti che siano in possesso:

  • dei requisiti previsti dagli articoli 45 cc.1 e 2, 80 e 83 del D. Lgs. 50/2016
  • di regolare iscrizione alla Camera di Commercio nei settori di attività di “ Gestione di teatri, sale concerto ed altre strutture artistiche” o “Attività creative artistiche e di intrattenimento” o equivalenti, che operino nella produzione e gestione di attività teatrali o spettacolari;
  • dei requisiti di ordine generale per partecipare alle procedure di affidamento di concessioni di cui all’art.38 del D.Lgs. 163/06;
  • dei requisiti morali e professionali per l’esercizio dell’attività di somministrazione alimenti e bevande, ai sensi delle normative vigenti;

Non potrà partecipare all’avviso chi:

  • si trovi in una situazione che determini, in base alle normative vigenti, l’incapacità di contrarre con la Pubblica Amministrazione;
  • sia in posizione debitoria con il Comune di Messina, o sia incorso nella risoluzione di un precedente rapporto contrattuale inerente alla gestione di strutture comunali.

Cosa è richiesto?

Chi otterrà la gestione della struttura dell’ex Giardino Corallo dovrà assolvere, a proprie spese, a determinati compiti per rendere l’area agibile e idonea all’esercizio delle attività artistiche, culturali, cinematografiche, teatrali e di spettacolo in genere.

In particolare dovrà provvedere a:

  • collocare un palco e l’impianto di amplificazione;
  • adeguare la struttura alla normativa di pubblica sicurezza per le attività suddette, nonché all’agibilità dei locali;
  • assicurare la struttura per rischi civili e danni;
  • stipulare il contratto con l’Enel per la fornitura dell’energia elettrica;
  • stipulare contratto con l’Amam per la fornitura di acqua potabile;
  • garantire l’uso gratuito della struttura da parte del Comune di Messina per 8 giornate di cui 5 nel periodo compreso tra il 1 giugno ed il 30 settembre di ogni anno solare;

Con la concessione all’affidatario si trasferiranno le funzioni e le responsabilità connesse alla gestione del sito.

Modalità e scadenze

I candidati potranno presentare la propria domanda inviando la documentazione richiesta tramite P.E.C. all’indirizzo protocollo@pec.comune.messina.it. In alternativa sarà possibile consegnare la propria istanza a mano all’Ufficio Protocollo del Comune di Messina.

Per le consegne a mano faranno fede esclusivamente la data e l’ora d’arrivo apposte sul plico a cura dell’Ufficio Protocollo del Comune di Messina.

La scadenza per la presentazione delle proposte è fissata per le ore 12.00 del 18 febbraio 2019.

L’avviso è consultabile sul sito dell’Albo pretorio di Messina.

 

(474)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *