Messina, Angela Raffa punta il dito contro De Luca: «La città perde 1,2 milioni di euro»

foto di angela raffa, deputata di Messina del movimento 5 stelle«Messina perde 1,2 milioni di euro di finanziamento statale per non aver ancora approvato i piani urbani per la mobilità sostenibile» questa l’accusa della deputata del Movimento 5 Stelle Angela Raffa che punta il dito contro l’Amministrazione: «Caro sindaco Cateno De Luca, e se urlassimo di meno, collaborassimo di più ed evitassimo che la città perda finanziamenti?»

Di cosa si tratta nello specifico? In sostanza, secondo quanto riportato dalla parlamentare Angela Raffa, alla Città Metropolitana e al Comune di Messina andranno 2.392.402 euro. Oltre a questi, le sarebbero spettati altri 1,2 milioni di euro che però non arriveranno. Perché? Perché, afferma la Deputata del M5S, non sarebbero stati «approvati gli strumenti di pianificazione per la mobilità sostenibile entro il termine di legge del 30 aprile scorso (800mila di premio per l’ex provincia, cui sommare altri 400mila per il comune). Adesso – incalza – ci si ricordi entro quindici giorni di richiedere al Ministero le risorse assegnate oppure rischiamo di perdere pure quelle».

I finanziamenti in questione sarebbero finalizzati alla rimessa a nuovo del manto stradale, alla sistemazione dei marciapiedi e ad altri interventi analoghi finalizzati a mettere in sicurezza le vie delle città. «Si tratta – aggiunge Raffa – di finanziamenti utili perché immediati, e con gli appalti che derivano si generano posti di lavoro e ricchezza locale».

«A breve – conclude la deputata del M5S Angela Raffa – verrà emesso un decreto dirigenziale, a cura del Direttore Generale per i Sistemi di Trasporto ad Impianti fissi ed il trasporto pubblico locale dello stesso Ministero, per ripartire ulteriori 4 milioni e 244 mila euro destinati alla circolazione ciclistica nelle città universitarie. Messina si faccia trovare pronta».

(267)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *