Messina, al via i lavori al serbatoio di Santa Lucia Sopra Contesse

cateno de luca mascherinaSpunta su una collina, il serbatoio di accumulo di acqua potabile di Santa Lucia Sopra Contesse, mentre a camminare in mezzo a rifiuti abbandonati è il sindaco di Messina, Cateno De Luca. Insieme al Primo Cittadino anche gli ingegneri responsabili, l’ex Presidente AMAM Salvo Puccio e la IGC, l’impresa aggiudicatrice dei lavori. «Siamo davanti – dice il Sindaco in diretta social – a una delle tante vergogne ereditate».

Il serbatoio di Santa Lucia Sopra Contesse non è funzionante. «L’intervento – aggiunge uno degli ingegneri – rientra in un progetto più ampio di ricerca idrica e razionalizzazione dell’acquedotto messinese, anche in funzione dell’affrancamento dall’acquedotto di Fiumefreddo».

Lavori sul serbatoio di Santa Lucia Sopra Contesse

Per gli interventi sul serbatoio di acqua potabile di Santa Lucia Sopra Contesse, sono stati rimodulati i fondi del masterplan per un importo complessivo – di tutto il progetto relativo alla razionalizzazione idrica  – di 4 milioni e mezzo di euro. «Il serbatoio – dice l’ex presidente di AMAM e oggi Dirigente Tecnico presso l’Area Tecnica della Città Metropolitana di Messina, Salvo Puccio – è stato realizzato con i fondi delle opere di urbanizzazione di tutte queste strutture che ci sono qua. Realizzato nel 2003 e collaudato nel 2006».

Ecco, che De Luca esplora il serbatoio, all’interno della camera di manovra. Sostanzialmente il serbatoio pompa acqua da Fiumedinisi (la Santissima) che viene poi distribuita nelle case. Ma perché il serbatoio non è in funzione? «Per un errore progettuale», dice uno degli ingegneri che accompagna De Luca durante il sopralluogo. «Infatti – continua l’ingegnere – nel nostro progetto è previsto un ampliamento della camera di manovra. In questo modo si potrà mettere in esercizio, automatizzare e controllare anche a distanza».

Potenziamento delle fonti idriche

Nel progetto più ampio quindi ci sarà un potenziamento delle fonti idriche di Messina, con nuovi 8 pozzi a Briga. Per quanto riguarda la durata degli interventi dovrebbe essere di 12 mesi, con la consegna dei lavori entro 60 giorni da oggi, lunedì 22 febbraio. «I tempi di lavorazione – continua Salvo Puccio – saranno di circa un anno, ma oggi Santa Lucia Sopra Contesse ha l’acqua 24h su 24».

«Proseguono i 100 cantieri – conclude il sindaco di Messina Cateno De Luca – che l’Amministrazione ha detto che avrebbe aperto a inizio 2021».

(186)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *