Messina a domicilio. Online la mappa di chi consegna la spesa a casa, ma non solo

È ufficialmente online Messina a domicilio, il nuovo portale dedicato alle attività e ai negozi, come supermercati, farmacie o pizzerie, ma non solo, che effettuano consegne a casa. Chi ha bisogno di fare la spesa, ordinare cibo d’asporto o far riparare la caldaia rotta, può consultare l’elenco reso disponibile da questa nuova piattaforma ideata apposta per rispondere all’emergenza coronavirus.

La creazione del nuovo portale era stata anticipata qualche giorno fa da Alberto Palella, presidente di Confesercenti, che oggi ne annuncia la messa online. Questo il messaggio che si legge sulla home page del sito, riassuntivo dello spirito dell’iniziativa: «Allo scopo di fornire un servizio ai messinesi, in un momento in cui l’imperativo è di restare a casa per provare a contenere l’avanzata del Coronavirus, nasce il sito web Messina a domicilio».

Come funziona Messina a domicilio

Il nuovo portale è nato grazie alla collaborazione tra Confesercenti, Confcommercio, Confartigianato e Confimprese Messina e nasce per informare la cittadinanza su quali sono gli esercizi commerciali che effettuano consegne a domicilio in questo periodo.

Accedendo a Messina a domicilio è già possibile consultare l’elenco suddiviso per categoria in ordine alfabetico delle attività commerciali che si sono registrate ed è possibile, inoltre, consultare la mappa interattiva per trovare il negozio più vicino a casa.

Il portale è diviso in sei sezioni:

  • alimentari;
  • ristorazione;
  • farmacie;
  • riparazioni;
  • animali;
  • varie.

Nella categoria “varie” rientrano altri servizi come quelli di idraulici o meccanici, che possono essere utili ma che non rientrano propriamente nelle altre categorie.

Messina a domicilio non consente di effettuare ordini direttamente sul sito, ma fornisce tutti i contatti dei negozi e delle attività che si sono registrate. Se, per esempio, voglio fare la spesa, posso quindi cercare nella categoria “alimentari” il mio supermercato di fiducia o quello più vicino a casa mia, segnarmi il numero di telefono e contattarlo per ordinare ciò che mi serve.

Il sito è disponibile a questo link.

Sono il titolare di un’attività e mi voglio registrare: come faccio?

Le aziende che vogliano registrarsi alla piattaforma perché effettuano consegne a domicilio devono semplicemente compilare un modulo disponibile a questo link. 

(23581)

2 Commenti

  • stefano ha detto:

    Peccato che il punto vendita al quale mi sono rivolto (uno di quelli presenti su “messina a domicilio), mi abbia quasi raddoppiato il prezzo/kg dell’ortofrutta in promozione nel volantino. Sull’etichetta adesiva sui singoli sacchetti si riportava, invece della descrizione del prodotto (per esempio Mele), la scritta “Frutta a peso”. Non discuto sul fatto che per alcuni prodotti che ho indicato genericamente mi siano arrivati prodotti di fascia alta e quindi di più costosi (anche se qualche dubbio sarebbe legittimo). Da 13 giorni non esco di casa e come me molte persone. Questa davvero lodevole iniziativa del Comune non deve essere sfruttata in modo speculativo da certi esercenti. E’ un’ottima soluzione per evitare che la gente esca di casa. I ragazzi che hanno portato la spesa sono stati educatissimi e hanno osservato tutte le precauzioni per evitare al massimo il contatto. Se necessario posso facilmente fornire le prove di quanto sostenuto

  • Irene ha detto:

    Si, i prezzi nei supermercati e anche quelli che vendono frutta e verdura stanno salendo tanto, ci voglio dei controlli per favore, abbiamo poca possibilità economica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *