Messina. Oltre 21 milioni dalla Regione per la prevenzione di frane ed erosioni

La Regione Siciliana ha appena attivato le procedure per avviare i lavori contro frane ed erosioni in 12 comuni dell’isola, di cui 5 in provincia di Messina. Per questi interventi sono stati individuati oltre 30 milioni di euro, provenienti dal Fondo di sviluppo e coesione.

Ai comuni messinesi  è stata destinata più della metà dei finanziamenti:

  • a San Piero Patti, con 7,7 milioni di euro, si  procederà al consolidamento del centro abitato fra le frazioni Torre e Margi;
  • a Gualtieri Sicaminò, con 650mila euro, si completeranno i lavori del centro abitato di Soccorso;
  • a Librizzi, con 3,9 milioni di euro, si ripareranno i cunettoni di raccolta delle acque a difesa del centro abitato;
  • a Lipari, con 3,3 milioni di euro, si procederà con il riequilibrio litoraneo e l’adeguamento delle opere di protezione della spiaggia di Canneto;
  • a Santa Lucia del Mela 5,9 milioni di euro saranno destinati alla sistemazione idraulica del torrente.

L’istruttoria è stata gestita dagli Uffici del commissario di governo contro il dissesto idrogeologico, guidati dal governatore Nello Musumeci.

«Prosegue frenetica – afferma il presidente della Regione – l’attività della nostra struttura coordinata da Maurizio Croce, che nei primi nove mesi di quest’anno ha già mandato in gara progetti per oltre 110 milioni di euro, ai quali si aggiungono questi 30. Oltre a sbloccare opere, in alcuni casi vitali per il territorio, da un lato abbiamo evitato che le risorse rimanessero inutilizzate e dall’altro rimesso in moto l’economia a tutto vantaggio di imprese e lavoratori. Di questo voglio ringraziare gli uffici per l’impegno profuso».

(168)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *