Messina, 115 multe in una settimana per oltre 47mila euro: il report

C’è chi getta i rifiuti dal finestrino, chi li abbandona per strada, chi per strada lascia addirittura la carcassa della propria vecchia auto: sono questi i comportamenti sanzionati nella settimana tra il 26 ottobre e l’1 novembre dalla sezione Ambiente e Rifiuti della Polizia Municipale di Messina per un totale di 115 multe e 47mila 376 euro.

A fornire il resoconto dettagliato dell’attività svolta dalla sezione della coordinata dall’ispettore Peditto è il sindaco di Messina Cateno De Luca. Vediamo il report completo.

Nella settimana dal 26 ottobre all’1 novembre 2020 sono stati elevati:

  • 45 multe da 450 euro ciascuna per conferimento fuori orario in giornata non consentita (sabato) e utenza proveniente da zona servita da raccolta differenziata per un un importo complessivo 20.250,00 euro;
  • 4 verbali da 600 euro ciascuno per abbandono rifiuti sul suolo pubblico per un importo di 2.400 euro.
  • 1 multa 450 euro per mancata affissione della targa da parte di un amministratore di condominio;
  • 4 multe da 108 euro per getto di rifiuti di piccolissime dimensioni da veicolo per un importo complessivo di 432 euro;
  • 2 verbali da 26 euro per getto di carte sul suolo pubblico per un importo complessivo di 52 euro.

Attività svolta per consentire la scerbatura e la pulizia delle strade cittadine:

  • 42 multe da 42 euro ciascuno ai sensi dell’art 7 cds (Codice della Strada) per un importo complessivo di 1764,00 euro;
  • 4 verbali da 87 euro ai sensi dell’art 158 cds per un importo complessivo di 348 euro;
  • rimossi dai carri attrezzi 35 veicoli per consentire la scerbatura e la pulizia delle strade.

Servizio carcasse:

  • Rilevati 23 veicoli in stato di abbandono nelle vie cittadine;
  • Elevate 13 multe da  1667,67 euro ciascuno ai sensi del dgls 209/03 per un importo complessivo di 21.680,00 euro.

In totale sono state quindi staccate 115 multe per un importo di 47376,00 euro.

(427)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *