Mense scolastiche, ritardi in alcune scuole. Tringali: «Manca personale ATA» – VIDEO

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Le mense scolastiche sono ripartite ad ottobre, ma non per tutte le scuole di Messina. Perché? A spiegarlo è l’assessore all’Istruzione, Laura Tringali, che, nel fare un bilancio a un mese dalla ripartenza delle lezioni e dal ritorno in presenza di studenti e docenti, segnala alcune delle principali criticità e spiega come si sta gestendo, in aula, l’emergenza covid-19.

Nonostante qualche intoppo iniziale e le tante segnalazioni di assembramenti registrate specialmente nei primi giorni di scuola, le lezioni sono ricominciate ormai da un mese e, tralasciando qualche caso, la situazione epidemiologica appare attualmente sotto controllo. Qualche caso isolato, ma in linea di massima il ricorso alla didattica a distanza sembra ben lontano dall’essere una possibilità concreta.

Qualche intoppo in più, però, è stato registrato per quel che riguarda l’offerta dei servizi essenziali, come quello della mensa scolastica, partito nella maggioranza delle scuole ma non in tutte. Perché? A causa, spiega l’esponente della Giunta De Luca, di una carenza di personale ATA. Pochi anche i docenti, segnala la professoressa Laura Tringali. Ecco, in pochi minuti, qual è il punto della situazione, così come presentato stamattina dall’Assessore all’Istruzione.

 

(180)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.