MareFestival Salina 2019: i grandi del cinema e della Sicilia sul palco, ricordando Troisi

Un mix di siciliani di eccellenza ed importanti volti del mondo del cinema e dello spettacolo si sono alternati sul palco della terza serata del MareFestival Salina 2019, presentata da Nadia La Malfa e Massimiliano Cavaleri.

Una serata ricca di ospiti di rilievo che hanno animato la piazza di Santa Marina Salina ripercorrendo momenti salienti della propria carriera, facendo sorridere il pubblico e ovviamente ricordando Troisi, in questa speciale edizione a 25 anni dalla sua scomparsa.

A ricevere proprio il Premio Troisi sono state le attrici Miriam Leone e Anna Mazzamauro, l’attore Arturo Brachetti, la showgirl Rossella Brescia e l’attrice e scrittrice Clizia FornasierPremio CRAL Provincia di Messina all’attore Toni SperandeoPremio Marefestival Salina alla showgirl Romina Pierdomenico per il miglior debutto in tv.

Il MareFestival Salina è un’occasione per fare cultura, come è emerso dalla parole di Anna Mazzamauro – nota al grande pubblico per il personaggio della signorina Silvani a fianco del ragioniere Ugo Fantozzi – laddove la cultura si fa con la parola e l’attore è parola.

Il maestro del trasformismo Brachetti, che a Salina ha portato in scena 25 personaggi in pochi minuti, ha annunciato che tornerà in Sicilia tra qualche mese con un nuovo spettacolo in cui interpreterà oltre 60 personaggi.

Rossella Brescia ha raccontato la carriera poliedrica che l’ha vista passare dal ballo, alla recitazione, alla radio con un unico denominatore comune, la passione nell’interpretare un personaggio.

Show sul palco anche per Tony Sperandeo ed una chiacchierata in cui approfondire i passi della carriera per Miriam Leone, l’attrice catanese che dopo diverse pellicole ha raggiunto la fama con il personaggio di Veronica Castello con le serie 1992 e 1993 e presto in tv con 1994.

La serata si è conclusa con un Premio speciale per l’impegno profuso a fianco della sport paraolimpico alla madrina del Festival, Maria Grazia Cucinotta, consegnato nell’ambito del gemellaggio con lo Sport Film Festival di Palermo, giunto alla 40esima edizione.

Dal palco del Festival l’attrice messinese ha raccontato con emozione di essere ritornata per la prima volta, accompagnata dalla famiglia, nei luoghi in cui 25 anni fa si svolsero le riprese del Postino, il suo primo film in cui era diretta e recitava a fianco di Troisi, che segnò l’inizio di una carriera in ascesa.

Per gli ideatori del festival, i giornalisti Massimiliano Cavaleri e Patrizia Casale, quest’edizione raggiunge l’obiettivo di arricchire le quattro giornate con un’offerta particolare di spettacolo e cultura, non solo cinema.

Il pomeriggio del sabato si è aperto infatti con la presentazione di  “E’ il suono delle onde che resta”, romanzo di esordio di Clizia Fornasier che, guidata magistralmente da Caterina Mittiga, ha raccontato come è arrivata alla scrittura e da dove arrivano le storie che sceglie di raccontare. Una chiacchierata tra donne per descrivere un romanzo che affronta a pieno il tema femminile, le scelte, i dolori delle donne e le strategie per salvarsi.

A seguire MareFestival Salina 2019 ha incontrato gli attori Maria Grazia Cucinotta ed Ezio Greggio, intervistati da Nadia La Malfa per un anticipo della serata che è proseguita in piazza dopo la proiezione cinematografica di Killer per caso, regia di Greggio.

(350)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *