Manutenzione di ponti e viadotti: 16 milioni di euro per la provincia di Messina

Pubblicato il alle

3' min di lettura

La provincia di Messina avrà a disposizione fondi per quasi 16 milioni di euro per la riqualificazione delle infrastrutture. Nello specifico, per la manutenzione straordinaria di ponti e viadotti nella rete stradale di sua competenza.

A comunicarlo il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili che lo scorso 25 marzo ha acquisito l’intesa della Conferenza Stato-Città e Autonomie locali sul decreto ministeriale, in sinergia con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, che ripartisce la cifra prevista inizialmente nel decreto legge, “Misure urgenti per il sostegno e il rilancio dell’economia” del 14 agosto (Decreto agosto) e rafforzata nella Legge di bilancio per il 2021.

Più in generale, quindi, Province e Città metropolitane avranno a disposizione ulteriori 1,150 miliardi di euro per il triennio 2021-23 per la manutenzione straordinaria di ponti e viadotti nella rete stradale di loro competenza.

Per quanto riguarda la provincia di Messina, nel triennio 2021-23 verranno erogati i fondi per la riqualificazione delle infrastrutture come di seguito:

  • 4,8 milioni di euro nel 2021;
  • 6,2 milioni di euro nel 2022;
  • 4,8 milioni di euro nel 2023.

Arrivano i fondi per la riqualificazione delle infrastrutture della provincia di Messina

Le risorse previste serviranno quindi per aumentare il grado di sicurezza e di fruibilità di ponti e viadotti sulla rete stradale gestita dalla Provincia e Città metropolitana di Messina.

Tra gli interventi di manutenzione ammessi:

Inoltre, nella manutenzione straordinaria rientrano anche le opere di demolizione e ricostruzione. «Le risorse – ha detto il ministro Giovannini – sono state ripartite tra le varie Province e Città metropolitane secondo criteri oggettivi, predisposti dalle strutture tecniche del Ministero e condivisi con Anci (Associazione nazionale dei Comuni italiani) e UPI (Unione delle Province d’Italia), che tengono conto delle caratteristiche fisiche e geomorfologiche della rete stradale, nonché delle azioni (antropiche, sismiche, idrogeologiche) alle quali sono sottoposte le strutture. Con l’approvazione del decreto (che deve ora essere registrato dalla Corte dei Conti prima della pubblicazione nella Gazzetta ufficiale) gli enti locali, venendo a conoscenza degli importi assegnati, potranno predisporre fin da ora i piani operativi di intervento all’interno dei loro bilanci».

I fondi per la manutenzione delle infrastrutture in Sicilia: quanto avrà Messina?

Di seguito, le cifre che verranno erogate (per provincia) in tutta la Sicilia – per un importo complessivo di 94,585 milioni di euro:

  • Trapani 8,090
  • Palermo 15,056
  • Messina 15,939
  • Agrigento 7,138
  • Caltanissetta 5,940
  • Enna 6,144
  • Catania 16,550
  • Ragusa 7,846
  • Siracusa 11,882

A questo link il documento completo dei fondi erogati da Ministero delle Infrastrutture per Province e Città metropolitane.

(123)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.