Maltempo a Messina: allerta meteo arancione fino alle 24.00 del 14 ottobre

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Forte pioggia, vento e temporali, con possibili grandinate: da ieri sera è scattata l’allerta arancione a Messina, che durerà fino alle 24.00 di oggi, giovedì 14 ottobre. Il maltempo che imperversa già da diverse ore sta interessando molte regioni del Sud Italia: Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e, naturalmente, Sicilia.

La Protezione Civile ha quindi emanato un avviso di “rischio meteo-idrogeologico e idraulico”, stabilendo il livello di allerta “arancione”. Nel dettaglio sono previste precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, accompagnate da rovesci di forte intensità, locali grandinate, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Si prevedono inoltre venti da forti a burrasca, dai quadranti Nord, con raffiche fino a burrasca forte sui settori ionici e mareggiate lungo le coste esposte.

Già da ieri sera la pioggia ha iniziato a riversarsi su Messina e, come di consueto, si segnalano alcuni tombini saltati, pozzanghere anche piuttosto estese e alcuni tratti della corsia del tram allagati.

allerta meteo arancione 14 ottobre messina

Di seguito, i consigli della Protezione Civile in caso di maltempo:

  • fai attenzione al passaggio in sottovia e sottopassi, c’è il rischio di trovarsi con il veicolo semi-sommerso o sommerso dall’acqua;
  • evita di recarti o soffermarti anche gli ambienti come scantinati, piani bassi, garage, sono a forte rischio allagamento durante intensi scrosci di pioggia.

Per chi è alla guida:

  • anche in assenza di allagamenti, l’asfalto reso improvvisamente viscido dalla pioggia rappresenta un insidioso pericolo per chi si trova alla guida di automezzi o motoveicoli, riducendo tanto la tenuta di strada quanto l’efficienza dell’impianto frenante;
  • limita la velocità o effettua una sosta, in attesa che la fase più intensa, che difficilmente dura più di mezz’ora, del temporale si attenui. È sufficiente pazientare brevemente in un’area di sosta. Durante la fase più intensa di un rovescio risulta infatti fortemente ridotta la visibilità.

(Foto di repertorio)

 

(416)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.