comune di messina, municipio, palazzo zanca, candidati consiglio comunale

Lavoro a Messina, il Comune assume 66 persone per i progetti React EU: come candidarsi

Pubblicato il alle

8' min di lettura

Nuove opportunità di lavoro a Messina, il Comune è in cerca di 66 persone da assumere a tempo pieno determinato come funzionari direttivi nell’ambito del programma React EU. Sono diversi i profili professionali ricercati, dal settore legale a quello informatico. Vediamo quali sono i requisiti, le posizioni aperte, come ed entro quando è possibile partecipare al bando di concorso.

È stato pubblicato nella Sezione Concorsi della Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana (Gurs) l’avviso di selezione pubblica per titoli ed esami per l’assunzione a tempo pieno e determinato, fino al 31 dicembre 2023, di 66 funzionari direttivi. Coloro che verranno assunti saranno impiegati nel Comune di Messina per l’attuazione degli interventi straordinari previsti dallo strumento europeo React EU, finalizzato a sviluppare azioni di transizione digitale e “green” per il rilancio economico e sociale delle città con l’obiettivo di promuovere il superamento degli effetti della crisi nel contesto della pandemia da Covid-19.

I profili professionali richiesti sono le seguenti: funzionario tecnico, funzionario amministrativo, funzionario contabile, avvocato, funzionario legale, esperto in gestione e sviluppo sistemi informativi. Pubblichiamo di seguito, i requisiti specifici per le singole categorie.

Requisiti

Profilo professionale di “Funzionario Tecnico”

È richiesto uno dei seguenti titoli di studio:

  • Diploma di Laurea in Ingegneria civile o equipollente conseguito con l’ordinamento di studi previgente al D.M.03 .11.1999, n. 509 ( vecchio ordinamento) o corrispondente Laurea Specialistica/Magistrale conseguita con il nuovo ordinamento secondo l’equiparazione di cui alla normativa vigente.
    Professionalità ricercata: competenza in materia di supporto e progettazione tecnica, esecuzione di opere e interventi pubblici e gestione dei procedimenti legati alla loro realizzazione; di presidio delle fasi di realizzazione delle opere e dei lavori negli ambiti di propria competenza, in promozione del mantenimento e adeguamento ai requisiti di sicurezza delle opere e dei lavori di propria competenza;
  • Diploma di Laurea in Ingegneria dei Trasporti o equipollente conseguito con l’ordinamento di studi previgente al D.M.03.11.1999, n. 509 (vecchio ordinamento) o corrispondente Laurea Specialistica/Magistrale conseguita con il nuovo ordinamento secondo l’equiparazione di cui alla normativa vigente.
    Professionalità ricercata: competenza in materia di analisi delle reti di trasporto; di uso sostenibile del territorio integrato con lo sviluppo economico e la pianificazione urbana; in progettazione, direzione e controllo della costruzione e la manutenzione di infrastrutture per il trasporto di persone e di merci;
  • Diploma di Laurea in Ingegneria per l’Ambiente ed il Territorio o equipollente conseguito con l’ordinamento di studi previgente al D.M.03.11.1999, n. 509 (vecchio ordinamento) o corrispondente Laurea Specialistica/Magistrale conseguita con il nuovo ordinamento secondo l’equiparazione di cui alla normativa vigente.
    Professionalità ricercata: competenza in materia di gestione ambientale, monitoraggio risorse idriche o del suolo, messa in sicurezza del territorio e delle infrastrutture, interventi di difesa del territorio;
  • Diploma di Laurea in Scienze Geologiche o equipollente conseguito con l’ordinamento di studi previgente al D.M.03 .11.1999, n. 509 ( vecchio ordinamento) o corrispondente Laurea Specialistica/Magistrale conseguita con il nuovo ordinamento secondo l’equiparazione di cui alla normativa vigente.
    Professionalità ricercata:competenza in materia di pianificazione territoriale e sorveglianza sull’applicazione delle norme previste nello studio e nella gestione del territorio di riferimento;
  • Diploma di Laurea in Architettura o equipollente conseguito con l’ordinamento di studi previgente al D.M.03.11.1999, n. 509 (vecchio ordinamento) o corrispondente Laurea Specialistica/Magistrale conseguita con il nuovo ordinamento secondo l’equiparazione di cui alla normativa vigente.
    Professionalità ricercata: competenza in materia di pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale.

È richiesta, inoltre, l’Abilitazione all’esercizio della professione attinente al titolo di studio richiesto per l’accesso al profilo di funzionario tecnico.

Per il profilo professionale di “Funzionario Amministrativo”

È richiesto uno dei seguenti titoli di studio:

  • Diploma di Laurea in Giurisprudenza o Scienze Politiche o Economia e Commercio o equipollente conseguito con l’ordinamento di studi previgente al D.M. 03.11.1999, n. 509 (vecchio ordinamento) o corrispondente Laurea Specialistica/Magistrale conseguita con il nuovo ordinamento secondo l’equiparazione di cui alla normativa vigente.
    Professionalità ricercata: competenza in materia di assistenza e supporto alla programmazione e pianificazione delle risorse e degli obiettivi, di gestione, monitoraggio e controllo dei fondi strutturali ivi compreso il supporto ai processi di rendicontazione richiesti dai diversi soggetti finanziatori; di metodi e modelli del controllo di gestione e delle peiformance.

Profilo professionale di “Funzionario Contabile”

È richiesto il seguente titolo di studio:

  • Diploma di Laurea in Economia e Commercio o equipollente conseguito con l’ordinamento di studi previgente al D .M. 03.11.1999 ,n. 509 ( vecchio ordinamento) o corrispondente Laurea Specialistica/Magistrale conseguita con il nuovo ordinamento secondo l’equiparazione di cui alla normativa vigente.
    Professionalità ricercata: competenza in materia di bilancio, contabilizzazione di entrate e spese e controllo degli atti; di gestione finanziaria e contabile dei progetti con finanziamenti europei.

È richiesta, inoltre, l’abilitazione all’esercizio della professione attinente al titolo di studio richiesto per l’accesso al profilo di “Funzionario contabile;

Profilo professionale di “Avvocato”

È richiesto il seguente titolo di studio:

  • Diploma di Laurea in Giurisprudenza conseguito con l’ordinamento di studi previgente al D .M. 03.11.1999, n. 509 ( vecchio ordinamento) o corrispondente Laurea Specialistica/Magistrale conseguita con il nuovo ordinamento secondo l’equiparazione di cui alla normativa vigente.
    Professionalità ricercata: competenza in materia amministrativa.

È richiesta l’Iscrizione all’albo professionale da almeno cinque anni.

Profilo professionale di “Funzionario legale”

È richiesto il seguente titolo di studio:

  • Diploma di Laurea in Giurisprudenza conseguito con l’ordinamento di studi previgente al D .M. 03.11.1999, n. 509 ( vecchio ordinamento) o corrispondente Laurea Specialistica/Magistrale conseguita con il nuovo ordinamento secondo l’equiparazione di cui alla normativa vigente.
    Professionalità ricercata: competenza in materia di supporto alla stesura ed espletamento delle procedure di gara ovvero degli avvisi pubblici nonché della successiva stipula, esecuzione, attuazione, gestione, verifica e controllo degli accordi negoziali derivanti;

È richiesta, inoltre, l’abilitazione all’esercizio della professione di avvocato.

Profilo professionale di “Esperto in gestione e sviluppo sistemi informativi”

È richiesto il seguente titolo di studio:

  • Diploma di Laurea in Ingegneria Informatica conseguito con l’ordinamento di studi previgente al D.M. 03.11.1999, n. 509 (vecchio ordinamento) o corrispondente Laurea 4 Specialistica/Magistrale conseguita con il nuovo ordinamento secondo l’equiparazione di cui alla normativa vigente.
    Professionalità ricercata: competenza in materia di analisi dei sistemi esistenti e definizione di elementi di progettazione di dati logici per i sistemi richiesti dai fabbisogni di digitalizzazione dell’Ente; in amministrazione digitale, in open government, in open data, in architetture e in protocolli di rete e sicurezza;

È richiesta, inoltra, l’abilitazione all’esercizio della professione attinente al titolo di studio richiesto per l’accesso al profilo di “Esperto in gestione e sviluppo sistemi informativi”.

Come partecipare al concorso

La domanda di ammissione alla selezione pubblica, deve essere redatta su modulo elettronico e presentata esclusivamente per via telematica su una piattaforma digitale. La registrazione, la compilazione e l’invio on line della domanda devono essere completati entro il trentesimo giorno decorrente dal giorno successivo a quello di pubblicazione del link di accesso alla piattaforma digitale ali’ Albo Pretorio, sul sito istituzionale dell’Ente e nella Sezione AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE – CONCORSI – IN CORSO. Il candidato deve produrre domanda di partecipazione alla selezione pubblica esclusivamente in via telematica, mediante l’utilizzo di SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale).

Il bando è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 25 marzo 2022, quindi la scadenza è fissata a 30 giorni da questa data. Qualora il termine di scadenza per l’invio on line della domanda cada in un giorno festivo, il termine sarà prorogato al primo giorno successivo non festivo.

Maggiori informazioni sono disponibili a questo link.

(1690)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.