La Provincia sigla l’accordo con Terna per l’elettrodotto. “Risarcimento” da 2 milioni di euro

elettrodotto TernaLa Provincia sigla la convenzione per il nuovo elettrodotto da 380 kV denominato “Sorgente-Rizziconi” tra Pace del Mela e il territorio calabrese. Il commissario di Palazzo dei Leoni, Filippo Romano, con i poteri del Consiglio provinciale ha adottato l’atto. Gli ambientalisti hanno protestato più volte per fermare i lavori. Nell’accordo si legge che Terna s’impegna a riconoscere alla Provincia gli oneri economici per la realizzazione nella misura massima di 2milioni di euro. Il 60% dell’importo verrà erogato da Terna alla Provincia entro sessanta giorni dal rilascio dell’autorizzazione. Il restante 40% sarà pagato a conclusione delle opere. Le somme serviranno all’amministrazione provinciale per le opere compensative. Nella convenzione si legge che: “Nel caso in cui dopo tre anni dalla conclusione dei lavori di realizzazione del nuovo elettrodotto la Provincia non abbia provveduto o abbia provveduto solo parzialmente alla realizzazione delle azioni compensative sottoposte al contributo finanziario di Terna sarà riconosciuto alla Provincia il finanziamento della sola quota parte realizzate. Le opere compensative che dovranno essere fatte dalla Provincia con i soldi di Terna riguarderanno la manutenzione e la messa in sicurezza delle strade provinciali 52, 53, 54, 54 bis, 56, 58, 59, 60, 61, 61 bis, 62, 63, 64, 65 e 66 che ricadono nei comuni interessati dall’attraversamento dell’elettrodotto. I lavori della Provincia dovranno essere portati a termine entro 12 mesi dall’accreditamento dei due milioni di euro.

(79)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *