La Polizia Municipale ricorda Rebecca e le dedica l’edizione 2016 di “Vigile per un giorno”

vigilessa1La tragica morte della giovane Rebecca Lazzarini, investita e uccisa due giorni a Mili Marina, ha lasciato un velo di tristezza e rabbia in città. Il conducente della Bmw che ha travolto la ragazza si trova attualmente ai domiciliari con l’accusa di omicidio colposo e guida in stato d’ebbrezza. In attesa che le indagini facciano ulteriormente chiarezza sull’incidente, la Polizia Municipale si stringe intorno ai familiari della povera ragazzina a cui verrà dedicata l’edizione annuale del progetto “Vigile per un giorno”.

“Questo Comando – spiega la nota del comandante Calogero Ferlisi – nel manifestare a nome di tutti i componenti della Polizia Municipale di Messina, sentimenti di profonda amarezza e totale vicinanza alla famiglia Lazzarini per quanto assurdamente accaduto alla propria giovane e dolce figlia Rebecca, comunica che ha deciso, in occasione della prossima ultraventennale manifestazione di maggio, relativa all’esercitazione alla direzione del traffico con pedana, che annualmente coinvolge le scolaresche cittadine nell’ambito del progetto di educazione stradale, che tale evento sarà denominato Vigile per un giorno in ricordo di Rebecca Lazzarini.

“Inoltre si esprime profonda soddisfazione per l’imminente entrata in vigore della legge sull’omicidio stradale più volte auspicata e nel contempo si ringrazia la Presidente dell’Associazione Nazionale vittime dell strada, Pina Cassaniti Mastrojeni, per il prezioso lavotro svolto per l’approvazione di tale giusta normativa che da ora in poi punirà, in maniera esemplare e concreta, cittadini criminali che uccidono scientemente sulle strade cittadine dimostrando, mettendosi alla guida in condizioni psicofisiche alterate, di disprezzare il dono della vita altrui e causando immani tragedie per le famiglie della vittime”.

(117)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *