renato accorinti e pietro navarra

InnovaBic: assoluzione per Pietro Navarra, Renato Accorinti e Dario Latella

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Assoluzione per Pietro Navarra, Renato Accorinti e Dario Latella nell’ambito del fallimento della InnovaBic, società partecipata di Comune, provincia e Università. Il procedimento era stato avviato in seguito a un esposto dell’attuale amministrazione dell’Università degli Studi di Messina.

La decisione della Corte dei Conti è arrivata ieri, 8 giugno 2022. L’onorevole Pietro Navarra, Renato Accorinti e il prof. Dario Latella erano accusati di danno erariale, rispettivamente in qualità di ex Rettore, ex sindaco di Messina e liquidatore e amministratore unico di InnovaBic (dichiarata fallita a luglio 2021).

Assoluzione InnovaBic, Pietro Navarra: «Prova della correttezza del mio operato»

A commentare l’assoluzione, l’onorevole Pietro Navarra, che attacca Cateno De Luca: «Di fronte a un verdetto che rappresenta un’ulteriore prova della correttezza del mio operato, al sentimento di soddisfazione si affianca quello della speranza. Da mesi, infatti, la vicenda InnovaBic viene volgarmente strumentalizzata dall’ex sindaco in fuga Cateno De Luca. Sfruttandola per la sua squallida strategia di sciacallaggio, egli ha costruito una narrazione, a uso e consumo di quel populismo da lui tanto amato, secondo cui la mia esperienza da Rettore ha rappresentato un esempio di mala amministrazione.

«Ha propinato sul mio conto clamorose bugie – scrive Navarra in una nota. Ha parlato di concorsi truccati, senza specificare alcuna circostanza che vede me protagonista prima, durante o dopo il mio mandato di Rettore.  Qualora fossi realmente a conoscenza di particolari che mi riguardano personalmente e di cui sono responsabile, caro ex Sindaco in fuga, dichiarali pubblicamente e recati in Procura a denunciarlo. Diversamente, evita di dire fandonie».

(413)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.