bonus auto elettriche sicilia, ricarica

Incentivi auto e moto 2022: i requisiti e come ottenere l’ecobonus

Pubblicato il alle

4' min di lettura

Partono da oggi, lunedì 16 maggio, gli incentivi ecobonus auto e moto 2022; si tratta di una misura promossa dal Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) che offre contributi per l’acquisto di veicoli a ridotte emissioni, così come previsto dalla Legge di Bilancio 2019.

«La misura – fa sapere il MISE – non è un provvedimento a sostegno del mercato dei veicoli, ma ha una finalità tutta ambientale, andandosi a integrare alla vigente normativa europea sulla qualità dell’aria e dell’ambiente». Vediamo che requisiti è necessario possedere per ottenere fino a 5mila euro di incentivi ecobonus per moto e auto non inquinanti.

Incentivi auto ecobonus 2022

Gli incentivi ecobonus auto e moto 2022 sono rivolti alle persone fisiche che acquistano, anche in locazione finanziaria, e immatricolano in Italia i seguenti veicoli:

  • Veicoli di categoria M1 (progettati e costruiti per il trasporto di persone, con massimo 8 posti a sedere oltre al sedile del conducente), nuovi di fabbrica e omologati in una classe non inferiore a Euro 6, con emissioni comprese nella fascia da 0 a 20 grammi di Co2, in quella da 21 a 60 grammi e in quella da 61 a 135 grammi.
  • Veicoli di categoria L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e e L7e (ciclomotori a due, tre o quattro ruote), nuovi di fabbrica e omologati in una classe non inferiore a Euro 5 o elettrici.

Ci sono poi delle categorie dedicate a PMI e persone giuridiche esercenti attività di trasporto di cose in conto proprio o in conto terzi:

  • Veicoli commerciali di categoria N1 e N2 (destinati al trasporto merci, di massa non superiore a 3,5 tonnellate o tra 3,5 e 12 tonnellate) nuovi di fabbrica e ad alimentazione esclusivamente elettrica.

Gli ecobonus variano in base al tipo di auto o moto che si deciderà di acquistare. Facciamo qualche esempio:

  • Per i veicoli ibridi plug-in, per esempio, (fascia di emissione 21-60 g/km) con prezzo fino a 45mila euro più Iva si può avere un contributo di 2mila euro. Con la rottamazione si possono aggiungerne altri 2mila euro. I fondi a disposizione per il 2022 sono 225 milioni.
  • Per l’acquisto di auto elettriche (fascia di emissioni 0-20 g/km) con prezzo fino a 35mila euro più Iva sarà possibile richiedere un contributo di 3mila euro. Si possono aggiungere altri 2mila euro con la rottamazione di un mezzo inferiore a Euro5. I fondi a disposizione per il 2022 sono 220 milioni.
  • Per le auto con motori tradizionali a basse emissioni (fascia 61-135 g/km) e alcune tipologie di mild hybrid e full hybrid con un prezzo fino a 35mila euro più Iva, è possibile richiedere un contributo di 2mila euro solo con rottamazione. Questa tipologia di veicolo è finanziata con 170 milioni nel 2022.

Come si fa ottiene

Per ottenere gli incentivi ecobonus si dovrà fare richiesta in via telematica nella piattaforma dedicata del MISE, che sarà attiva dal 25 maggio, ma non sarà un click day. La procedura prevederà due momenti:

  • la prima fase di apertura dello sportello sarà dedicata esclusivamente alla registrazione dei concessionari, che potranno iscriversi e caricare i propri dati identificativi.
  • Dopo specifica comunicazione, si aprirà la seconda fase e si potrà inserire l’ordine e prenotare l’incentivo.

Dalla prenotazione si avranno poi fino a 180 giorni di tempo per la consegna del veicolo.

A questo link la misura completa pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale.

 

(315)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.