In Sicilia il primo parco eolico galleggiante del Mediterraneo

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Si chiama MeDWos – Mediterranean wind off shore, sorgerà a 60 chilometri dalle coste della Sicilia e di fronte alle coste tunisine e sarà il primo parco eolico galleggiante del Mediterraneo. L’impianto, infatti, è costituito da 190 turbine in grado di generare, a regime, una potenza di 2,9 Gigawatt.

Il progetto costerà 9 miliardi di euro e verrà sviluppato dalla Toto Holding e Renexia. Lo scorso 4 novembre ha preso il via l’iter autorizzativo al Ministero delle Infrastruture per la concessione marittima necessaria. Il primo obiettivo è di ottenere – entro il primo semestre del 2023 – la valutazione di impatto ambientale.

In Sicilia il primo parco eolico del Mediterraneo

In ballo anche il 7Seas Med – presentato ai ministeri dell’Ambiente e delle Infrastrutture poco prima della pandemia – che prevedeva un investimento di 741 milioni di euro, con avvio di cantiere nel 2023.

Passa invece il progetto di Riccardo Toto, direttore generale di Renexia.«Per l’Italia e per la Sicilia – dice Toto al Sole24Ore – sarà un investimento imponente che avrà un significativo impatto sull’economia dell’isola anche sul fronte dell’occupazione. Per questa ragione abbiamo incaricato Deloitte di elaborare una stima sull’effettivo impatto del progetto sull’occupazione locale, sulla scorta di quanto già abbiamo fatto negli Stati Uniti». Secondo il piano, l’impianto fornirà energia a 3,4 milioni di famiglie con un fatturato medio compreso tra i 120 e i 150 euro per Megawatt per oltre un miliardo di euro l’anno.

Cosa significa pale galleggianti?

Le pale del parco eolico non saranno infisse nel fondale sottomarino ma fissate con un avanzato sistema di ancoraggi riducendo in modo significativo l’impatto sull’ambiente, in un’area di mare scelta in base alla profondità (che varia dai 100 ai 600 metri) e saranno collocate a circa 3,5 chilometri l’una dall’altra. Su ogni pala, inoltre, verranno installate radar e telecamere in grado di tracciare e segnalare gli spostamenti dei cetacei.

Cos’è Renexia?

Costituita nel 2011, come naturale evoluzione della divisione “Energie Rinnovabili” della Toto S.p.A., Renexia è una Società per Azioni che  si occupa dello sviluppo, della progettazione, della costruzione e della gestione di impianti per lo sfruttamento delle energie rinnovabili. Un’organizzazione efficiente e flessibile, modulata in due unità per aree di competenza, le consente di operare su energie “verdi” quali fotovoltaico ed eolico.

 

(412)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.