Argento Cannistrà Fusco del movimento 5 stelle di messina

Impianti sportivi. Dal PNRR arrivano 10 milioni, il M5S: «Messina sia pronta»

Pubblicato il alle

3' min di lettura

All’interno del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) c’è una sezione dedicata allo sport: alla realizzazione o eventuale riqualificazione degli impianti sportivi già esistenti; proprio per questo i Consiglieri del Movimento 5 Stelle spronano il Commissario del Comune di Messina, Leonardo Santoro a farsi trovare pronto. «Previsti dei finanziamenti per creare nuove strutture e rimettere a nuovo quelle in preda al degrado. Un’occasione – scrivono in una nota congiunta Andrea Argento, Giuseppe Fusco e Cristina Cannistrà – da non farsi sfuggire per rilanciare il settore dopo la disastrosa gestione della Giunta De Luca».

Obiettivo dei fondi governativi, infatti, è di recuperare aree urbane di Messina grazie a cittadelle sportive, campi sportivi, impianti polivalenti e impianti natatori. «Grazie ai fondi messi a disposizione dallo Stato, circa 10 milioni di euro per Messina, il Comune – continuano i pentastellati – potrebbe dotarsi di nuove fondamentali strutture, riqualificando inoltre i tanti impianti sportivi in preda al degrado a causa del totale immobilismo della scorsa Amministrazione, che ha del tutto abbandonato il settore dello sport, con conseguenze disastrose sulle numerose associazioni cittadine costrette a emigrare in provincia o a chiudere i battenti.

Dopo il mancato stanziamento di risorse per gli impianti sportivi in Bilancio, sarebbe finalmente possibile tornare a investire in un comparto che ha urgente bisogno di linfa vitale, con la possibilità di creare ex novo impianti polivalenti indoor, cittadelle dello sport, campi e piscine, rimettendo a nuovo al contempo le tante realtà del territorio che necessitano di interventi urgenti. Per farlo è però necessario presentare dei progetti entro il prossimo 22 Aprile. Non c’è più tempo da perdere».

«Altrettanto importante – conclude la nota – è l’avviso relativo al Cluster 3 finalizzato alla realizzazione di nuovi impianti o alla rigenerazione di impianti esistenti che siano di interesse delle Federazioni Sportive, con lo scopo promuovere la cultura sportiva e garantire la medesima visibilità a tutte le discipline. Il Coni ha già manifestato la propria disponibilità a collaborare con l’Amministrazione, e lo stesso vale per le tante associazioni cittadine che in questi anni sono state messe ai margini. Adesso la “palla” passa al Commissario, che deve attivarsi nell’immediato, coinvolgendo in primis tutte le delegazioni e gli enti interessati». Qua l’avviso completo.

Nei giorni scorsi è stata pubblicata la graduatoria del Bando Sport e Periferie 2020: Messina potrà procedere al restyling del Palatracuzzi, dal rifacimento della copertura dell’impianto, al completamento della messa a norma delle tribune, all’installazione del nuovo quadro elettrico generale.

 

(73)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.