Imparare e divertirsi all’aria aperta: riaprono le fattorie didattiche della Sicilia

Con l’avvio della fase 3, molti – soprattutto i genitori – si interrogano su come poter far trascorrere il tempo ai più piccoli, segregati a casa per mesi a causa del coronavirus e impossibilitati a riprendere alcune delle loro attività. La Coldiretti Sicilia suggerisce le fattorie didattiche, luoghi che possono non solo fornire gli strumenti per un’adeguata educazione ambientale ma anche accogliere i bambini in sicurezza a contatto con la natura.
All’interno delle fattorie didattiche, i bambini imparano a rispettare l’ambiente, comprendono la stagionalità dei frutti e sono liberi di muoversi in totale sicurezza. «Nell’Isola – afferma la Coldiretti Sicilia – le aziende didattiche accreditate sono un centinaio con un’offerta variegata che rende i bambini felici».

Le fattorie didattiche in Sicilia – imparare facendo

Le fattorie didattiche sono aziende agricole che, insieme alle attività produttive agricole, si occupano di attività didattico-formativa destinate a tutti coloro i quali intendono approfondire la conoscenza del mondo rurale. Secondo la Coldiretti Sicilia, le fattorie didattiche sembrano essere i luoghi ideali per accogliere i bambini durante la fase 3.
«Le fattorie didattiche siciliane possono aiutare i genitori accogliendo i bambini in sicurezza con attività educative a contatto con la natura nei grandi spazi all’aria aperta. L’educazione ambientale attraverso la conoscenza della campagna con i suoi ritmi, l’alternanza delle stagioni e la possibilità di produrre in modo sostenibile rappresenta infatti una rivoluzione per l’apprendimento degli scolari perché riguarda “l’imparare facendo” attraverso attività pratiche ed esperienze dirette (seminare, raccogliere, trasformare, manipolare). Il tutto a contatto con la natura attraverso l’incontro con animali e piante nelle stalle, negli orti e in cucina.
L’obiettivo – afferma Coldiretti Sicilia– è quello di formare bambini consapevoli sui principi della sana alimentazione e della stagionalità dei prodotti per valorizzare i fondamenti della dieta mediterranea e ricostruire il legame che unisce i prodotti dell’agricoltura con il cibo che si porta in tavola ogni giorno

Voglio andare a vivere in campagna – la fase 3 all’aria aperta

Insieme all’educazione ambientale, nelle fattorie didattiche i bimbi possono trascorrere ore all’aria aperta rispettando tutte le norme di sicurezza ancora in atto durante la fase 3.

«Le fattorie didattiche – commenta Margherita Scognamillo responsabile regionale Donne Impresa – rappresentano il luogo ideale per le norme di sicurezza, distanza e igiene e per i bambini trascorrere le ore in campagna significa riuscire a trasmettere la conoscenza e l’amore che oggi rappresentano le basi per la consapevolezza futura.

Il valore aggiunto  delle fattorie didattiche dell’Isola – conclude  – è la sicurezza per la collettività realizzata da persone con alta specializzazione con tutela, attenzione e cura».

(159)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *