collage cateno de luca e nello musumeci

Il sindaco Cateno De Luca si candiderà alla presidenza della Regione Siciliana

Pubblicato il alle

3' min di lettura

È ufficiale, il sindaco di Messina Cateno De Luca – eletto a giugno 2018 – ha detto che si candiderà alla presidenza della Regione Siciliana. Il primo cittadino lo ha dichiarato durante la trasmissione “Casa Minutella” condotto da Massimo Minutella. «Rompo il muro del silenzio – esordisce così De Luca – perché è da qualche mese che non rilascio un’intervista. Ma oggi darò delle anticipazioni in anteprima».

Durante il talk show sono diversi i punti messi sul tavolo, dal Ponte sullo Stretto alle baracche che abitano ancora Messina. Si parla anche di raccolta dei rifiuti e di risanamento e, ovviamente, delle prossime Elezioni Regionali in Sicilia nel 2022, argomento che apre e accende il dibattito.

Cateno De Luca si candiderà come Presidente della Regione Siciliana

Non è una sorpresa per nessuno ma adesso ogni dubbio è stato chiarito. A fare la domanda è Giacinto Pipitone, giornalista del Giornale di Sicilia. «Alla Regione è inziata la campagna elettorale che porterà alle elezioni del 2022 e quindi alla corsa a Palazzo d’Orleans. A Palermo si dice che il sindaco Cateno De Luca si candiderà alla presidenza della Regione Siciliana, una scelta che creerà problemi di equilibrio nel Centro Destra e di raccolta voti per i cosiddetti outsider. Cateno De Luca sarà candidato alla Presidenza della Regione?».

«È ovvio – risponde Cateno De Luca – che se il Centro Destra vuole riproporre la sciagura di Musumeci, dopo la iattura di Crocetta, ci sarà in campo Cateno De Luca, perché non può consentire che la Sicilia faccia altri 5 anni in queste condizioni pietose. I ragionamenti cominciano a stringersi.

Abbiamo assisito a tre anni e mezzo di nulla, non esiste una riforma di Musumeci, non c’è risanamento economico-finanziario. Con molta onestà non mi posso permettere da sindaco di Messina di girarmi su me stesso e avere tutto bloccato perché sopra la mia testa c’è un incapace come Musumeci e i suoi sodali. Se quello è, De Luca sia, ce la giocheremo e vedremo come andrà a finire».

E se non sarà Musumeci il candidato? «Non c’è solo Musumeci ma anche i compagni di merenda. Non possiamo più accettare i vecchi schemi. Se non sarà De Luca sarà Danilo Lo Giudice (attuale Sindaco di Santa Teresa di Riva e deputato dell’Assemblea Regionale Siciliana, ndr.). Ci sono sempre gli stessi pupari che continuano ad articolare questa benedetta e maledetta terra».

 

(665)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Ha usato la città di Messina solo per fare carriera politica, come aveva annunciato all’indomani della sua elezione. Da messinese mi sento sinceramente offeso. Non ti voterò mai più.

error: Contenuto protetto.