Il pizzaiolo messinese Andrea Pellegrino al Taormina Gourmet

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Sabato 23 ottobre, il pizzaiolo messinese Andrea Pellegrino sarà ospite dell’ottava edizione del Taormina Gourmet, uno dei più importanti eventi della Sicilia dedicati al cibo, che ha come obiettivo la promozione del vino e del mondo dell’agroalimentare.

Lo show cooking di Andrea Pellegrino sarà dedicato alle eccellenze nebroidee e proporrà la nuova pizza “Sapori dei Nebrodi” che mette insieme in modo creativo alcuni ingredienti di eccellenza selezionati dal ricco paniere che offre il territorio nebroideo.

Il pizzaiolo Andrea Pellegrino al Taormina Gourmet

In occasione dell’ottava edizione della kermesse enogastronomica, che si svolgerà dal 23 al 25 ottobre all’Hotel Villa Diodoro di Taormina, il pizzaiolo messinese Andrea Pellegrino presenterà al pubblico la nuova “Sapori dei Nebrodi”.

La base di pizza bianca a lunga lievitazione sarà farcita con fonduta di maiorchino – presidio slow food – battuto di vitello al tartufo dei Nebrodi, cicoria selvatica, fiocchi di pomodoro, perlage di tartufo e scaglie di maiorchino.

La nuova creazione di Pellegrino entrerà a far parte del menù autunnale della Pizzeria Basilicò. Il pizzaiolo messinese cucinerà in coppia con Gianpaolo De Maria della pizzeria Via Lanterna di Messina.

Chi è Andrea Pellegrino?

Coltiva la sua passione per gli impasti da quando aveva 13 anni. Dopo il diploma all’Alberghiero, il giovane Andrea fa esperienza prima nel Nord Italia e poi in Germania, a Berlino e Monaco, e frequenta vari corsi di perfezionamento, anche con il maestro
pizzaiolo napoletano Enzo Piedimonte. Dopo un’esperienza da Rosso Pomodoro a Messina, Pellegrino inizia a lavorare per la nuova pizzeria Basilicò aperta a Santa Margherita dal cugino Basilio Machì, con grandi responsabilità. Tutto passa da lui, dalla scelta degli ingredienti, agli ordini, alla creazione dei menù che cambiano in base alle stagioni.

Cosa sono i presidi Slow Food?

I presidi Slow Food, sono comunità di Slow Food che lavorano ogni giorno per salvare dall’estinzione razze autoctone, varietà di ortaggi e di frutta, pani, formaggi, salumi, dolci tradizionali. Si impegnano per tramandare tecniche di produzione e mestieri. Si prendono cura dell’ambiente. Valorizzano paesaggi, territori, culture. Circa 600 Presìdi coinvolgono contadini, artigiani, pastori, pescatori e viticoltori di 70 Paesi.

(241)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.