“Il Calendario dell’avvento solidale”: anche a Messina la campagna di Mani Tese

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Anche per questo Natale, l‘organizzazione no profit Mani Tese promuove una campagna di solidarietà per raccogliere fondi per i più fragili. Quest’anno però, i volontari di Mani Tese non saranno a La Feltrinelli di Messina a confezionare i pacchetti regalo, a causa delle misure di contenimento da coronavirus. Sarà, tuttavia, possibile dare il proprio contributo a distanza e in modo digitale.

“Il Calendario dell’avvento solidale”  è la campagna di Mani Tese per il Natale 2020, il ricavato sarà destinato a progetti per sostenere le vittime di violenza, trafficking e sfruttamento in Guinea-Bissau, fra i Paesi più poveri dell’Africa Occidentale.  «Con l’impoverimento causato dal Coronavirus – dice Giovanni Sartor, Responsabile della Cooperazione Internazionale di Mani Tese – la situazione, già di emergenza, è destinata a peggiorare».

Un Natale Solidale, la campagna di Mani Tese

Come funziona la campagna di Mani tese? Il Calendario dell’Avvento solidale è una raccolta di post e spunti che le persone potranno condividere sui social una volta al giorno dall’1 al 24 dicembre per sensibilizzare e sostenere così i progetti dell’ONG a favore dei bambini e delle donne vittime di violenza, trafficking e sfruttamento in Guinea-Bissau.

«In un mondo ancora percorso dall’emergenza Covid – continua Sartor – chi vive in un contesto di povertà estrema, come quello di uno dei Paesi più poveri dell’Africa, sperimenta l’emergenza tutti i giorni. A vivere in costante pericolo sono soprattutto le persone più vulnerabili come i bambini e le donne, vittime di violenza, trafficking e sfruttamento».

Come diventare volontari?

Partecipare a “Il Calendario dell’Avvento solidale” è semplicissimo:

  • iscriversi sul sito di Mani Tese per ricevere le istruzioni per poter aderire all’iniziativa;
  • seguendo quindi gli spunti che verranno forniti, basterà pubblicare sui propri social, Facebook e/o Instagram, una volta al giorno dall’1 al 24 dicembre, i post, con l’obiettivo di raccogliere fondi, promuovere il volontariato e sensibilizzare le persone sui progetti sostenuti da Mani Tese.

Cos’è Mani Tese?

Mani Tese è impegnata in Guinea-Bissau da oltre 40 anni con progetti di cooperazione che prevedono in modo trasversale la protezione dei soggetti più vulnerabili, in particolare di bambini e donne vittime di violenza, sfruttamento e trafficking.In Guinea-Bissau molte bambine e ragazze sono purtroppo vittime di matrimonio forzato e precoce e tante donne sono vittime di violenza di genere.

La percentuale di donne e bambine vittime di mutilazioni genitali femminili è ancora elevata: il 29% di ragazze di età compresa tra gli 0 e i 14 anni e il 44% di donne tra i 15 e i 49 anni ha subito mutilazioni genitali femminili (Unicef, 2020).

(89)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.