I negozi che non hanno pagato la Cosap non chiuderanno

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Signorino con commerciantiLe conseguenze sarebbero state devastanti, ma il rischio è stato scongiurato grazie alla tempestività d’intervento della Confcommercio. L’amministrazione comunale ha decretato il congelamento, sine die, della procedura di sospensione delle licenze adottata a causa del ritardo nel pagamento dei canoni relativi all’occupazione del suolo pubblico. Salvi, quindi, i 50 esercizi commerciali coinvolti dall’ordinanza di chiusura disposta dal civico consesso. Decisiva l’iniziativa di Confcommercio, che ieri mattina ha indetto una seduta straordinaria della Giunta, necessaria a scongiurare quella che sarebbe stata una mannaia per molti commercianti messinesi in contenzioso con il Comune. La decisione è maturata nel primo pomeriggio, dopo l’incontro di stamani nella Saletta Commissioni di Palazzo Zanca tra la Giunta di Confcommercio, il coordinatore Fipe, Lino Santoro ed alcuni esponenti del Consiglio comunale, tra cui il presidente, Emilia Barrile, che ha sollecitato sulla questione l’intervento del vicesindaco, Guido Signorino. La decisione dell’amministrazione comunale è stata comunicata durante l’incontro pomeridiano tra Signorino e la Giunta di Confcommercio: “Con il dirigente del Dipartimento del Commercio – ha fatto sapere il vicesindaco – abbiamo determinato di pervenire ad un provvedimento di sospensiva temporanea  delle procedure per trovare il tempo necessario per la revisione, o per una diversa interpretazione, dell’articolo in questione. Cercheremo di chiarire meglio – aggiunge Signorino –  funzionalità e modalità di applicazione all’interno del regolamento”. Il vicesindaco ha anche sottolineato la necessità stringente di un nuovo incontro tra le parti che, probabilmente, si terrà la prossima settimana. All’iniziativa della Confcommercio hanno aderito anche Confesercenti, Fiepet e Alces, in continuità con il tavolo tecnico a cui avevano partecipato lo scorso 14 novembre per discutere le criticità legate al regolamento Cosap.

Soddisfatto il direttore generale di Confcommercio, Caterina Mendolia: “Il successo di oggi è solo il primo passo nel percorso finalizzato a superare una problematica che attanaglia la nostra realtà. Non si può tollerare alcuna forma di guerra ai commercianti, che oggi, finalmente, hanno ottenuto la possibilità di trascorrere un Natale più sereno. Finalmente abbiamo avviato una discussione propositiva: non m’interessano le polemiche, ma le soluzioni. Oggi non è una vittoria solo di Confcommercio e delle sigle che hanno aderito all’iniziativa. Oggi ha vinto la città di Messina”. La Confcommercio ringrazia quanti si sono adoperati per il raggiungimento di questo obiettivo.

(60)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.