Granatari: la fontana rischia di crollare. Il VI Quartiere sollecita l’amministrazione

11693862_960621593981800_3570697780458008315_nIl terremoto del 1908 ha quasi interamente spazzato via la memoria storica di una città un tempo gloriosa. I pochi edifici e monumenti scampati al sisma, dovrebbero essere valorizzati e protetti ma in alcuni casi si preferisce lasciarli in preda al degrado e all’inesorabile abbandono. Ad esempio, la fontana di Granatari, costruita nell’Ottocento, è ormai abbandonata da anni. Prima del 1908, il monumento decorava una via centrale della città, negli anni Trenta si è invece deciso di trasferirlo nella periferia nord della città nei pressi della rotonda di via Consolare Pompea.

Il consigliere del VI Quartiere Giuseppe Nava, con una nota indirizzata all’assessore all’Arredo Urbano Daniele Ialacqua, sollecita l’amministrazione a predisporre interventi di riqualificazione della storica fontana. “L’opera in marmo ubicata a Granatari – spiega Nava –  rischia di crollare da un momento all’altro. La fontana è priva di alcuni componenti attualmente custoditi dall’architetto Nino Principato, possessore anche del progetto esecutivo. Invito chi di competenza a risolvere la problematica e ripristinare il giusto stato di decoro ad un prezioso monumento, attualmente in degrado e addirittura coperto dalla segnaletica stradale.

(314)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *