volante dei carabinieri, fiancata

Messina. Condannato per furto aggravato, viola i domiciliari: in carcere 46enne

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Era stato condannato per furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale il 46enne arrestato nel weekend a Messina e condotto in carcere dai Carabinieri per aver violato il regime degli arresti domiciliari. A chiedere l’aggravamento della misura, il Pubblico Ministero. 

Nell’ultimo week end, in esecuzione di un’ordinanza di aggravamento della misura cautelare emessa dal Tribunale di Messina, i Carabinieri della Compagnia di Messina Sud hanno arrestato il 46enne messinese C.N., già noto alle forze dell’ordine, in atto sottoposto alla misura restrittiva degli arresti domiciliari poiché condannato per i reati di furto aggravato e resistenza a Pubblico Ufficiale.

A seguito delle plurime violazioni delle prescrizioni imposte dalla misura degli arresti domiciliari cui l’arrestato era sottoposto, i Carabinieri della Stazione di Messina Bordonaro hanno segnalato all’Autorità Giudiziaria i comportamenti tenuti dall’uomo ed il Tribunale, accogliendo la richiesta di aggravamento avanzata dal Pubblico Ministero, ha disposto la sostituzione della misura degli arresti domiciliari con la misura della custodia cautelare in carcere. Pertanto il 46enne è stato arrestato ed al termine delle formalità di rito è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Messina Gazzi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

FONTE: Legione Carabinieri “Sicilia” – Comando Provinciale di Messina

(146)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.