Giovanna Giordano, chi è la scrittrice siciliana candidata al Nobel per la letteratura 2020

giovanna giordano, scrittrice siciliana candidata al premio nobel per la letteratura 2020È nata a Milano, è siciliana d’adozione e vive tra Messina e Catania la scrittrice Giovanna Giordano, candidata al premio Nobel per la letteratura 2020. A proporla all’Accademia, una delle quattro maggiori Università di Svezia.  Appresa la notizia, la scrittrice ha commentato con gioia: «La vita è piena di meraviglie – ha dichiarato – Riesce a stupirti sempre. Tutto può succedere. Ho ragione a credere nell’impossibile. I libri sono come messaggi nella bottiglia. Viaggiano e raggiungono chi vogliono loro».

Il vincitore del premio Nobel per la Letteratura 2020 verrà annunciato a Stoccolma il prossimo giovedì 8 ottobre alle 13.00 e quest’anno il più importante riconoscimento del settore potrebbe attraversare lo Stretto di Messina e arrivare fino in Sicilia, come successo in passato con nomi illustri quali quelli di Luigi Pirandello (originario di Agrigento) e Salvatore Quasimodo (nato a Modica).

«Sto vivendo una girandola di emozioni, dall’incredulità allo stupore – ha aggiunto Giovanna Giordano – per la candidatura a questo prestigioso riconoscimento andato a giganti della letteratura, tra cui i siciliani Quasimodo e Pirandello. Sono perfettamente consapevole che siamo nani sulle spalle di giganti».

Chi è Giovanna Giordano, la scrittrice siciliana candidata al Nobel 2020?

Giovanna Giordano è una scrittrice e giornalista siciliana, i suoi genitori sono entrambi di Messina, ma lei è nata a Milano. Qui sull’Isola ha condotto parte dei suoi studi e oggi vive facendo la spola tra Messina e Catania. Il suo primo romanzo “Cina cara io ti canto” l’ha portata tra i finalisti del Premio Calvino nel 1991. Come riporta la biografia sul suo sito ufficiale, ha pubblicato in tutto tre romanzi e sta lavorando al quarto, «una storia che inizia un secolo fa, di mare e avventura».

Gli altri suoi lavori, tutti editi da Marsilio, sono: “Trentaseimila giorni”, vincitore del Premio Racalmare Sciascia; “Un volo magico”, tradotto in Germania da Lübbe; “Il mistero di Lithian” insignito del Premio Sciascia nel 2004 e presentato al Premio Strega 2005. Nel 2017, Giovanna Giordano ha vinto il Premio Internazionale di Giornalismo Taormina Media Award André Gide.

(18022)

1 Commento

  • corrado dell'ali ha detto:

    Si puo’ essere contenti, di più, felici per la condidatura al Nobel di Giovanna Giordano?
    Ci si può sentire coinvolti in un sogno, per una scrittrice, per una persona, che conosci appena attraveso qualche corsivo de La Sicilia?
    Eppure è bastato leggere qualche riga a suo tempo,della storia della piantina che spuntava in un vaso sul suo terrazzo di casa Sua a Catania, che nonostante tutto, senza cure, esposta a sole e vento, arrrivava a produrre dei microscopici fiori ed altrettanto microscopici pomodorini, per sentirmi in sintonia con l’animo di chi sa coglie lo sforzo, la gioia e la bellezza di vivere, anche in situazioni estremamente difficili.
    Questo modo di sentire la Vita, lo sento anche mio!
    Ecco perchè ho gioito per la Sua candidatura!
    In bocca al lupo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *