“Giornata della Memoria”, Accorinti chiude gli uffici comunali

comuneCon ordinanza sindacale lunedì 21 è stata disposta la chiusura, per motivi di ordine pubblico, degli uffici comunali nel territorio cittadino ad eccezione dei servizi pubblici essenziali, la cui individuazione è mutuata dalla previsione dell’art. 9 del CCDI Area della Dirigenza 14.01.2011, nonché di quelli ritenuti necessari a supporto della manifestazione nazionale “XXI Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie”, al fine di assicurarne e garantirne il normale e più efficace svolgimento.

In particolare i dipartimenti che dovranno assicurare un presidio aperto al pubblico e/o il necessario supporto all’Associazione Libera promotrice dell’evento nazionale sono l’Ufficio di Gabinetto del Sindaco, limitatamente a quelle attività che il dirigente dovesse ritenere essenziali e urgenti; la Segreteria Generale Direzione Generale, limitatamente alla registrazione di provvedimenti d’urgenza e di quelle ulteriori attività ritenute essenziali e urgenti anche tra i quali, in questa specifica occasione, quelle del Centro Elaborazione Dati; il dipartimento Servizi al Cittadino, limitatamente alla registrazione delle nascite e delle morti e alla celebrazione dei matrimoni già programmati; il dipartimento Cimiteri e Verde Pubblico, limitatamente al ricevimento delle salme ed esclusivamente al Gran Camposanto; il dipartimento Lavori Pubblici, limitatamente ad emergenze a carattere di pronto intervento attinente la rete stradale; il dipartimento Polizia Municipale, limitatamente alle attività richieste dall’Autorità Giudiziaria e di Pubblica Sicurezza, ai trattamenti sanitari obbligatori, all’infortunistica e pronto intervento, alla centrale operativa, alla vigilanza del Palazzo Municipale e delle Caserme, all’assistenza su strada nei casi di emergenza ed a quelle ulteriori attività che il comandante del Corpo dovesse ritenere essenziali ed urgenti; il dipartimento Protezione Civile ed Autoparco, con prestazione ridotte al pronto intervento e alla distribuzione emergenziale di acqua; il dipartimento Manutenzioni Immobili Comunali, limitatamente a quelle attività che il dirigente dovesse ritenere essenziali e urgenti quali, in questa specifica occasione, quelle del Servizio di Pronto Intervento; il dipartimento Cultura limitatamente a quelle attività che il Dirigente dovesse ritenere essenziali e urgenti.

Le ore di mancata prestazione lavorativa nella giornata di chiusura, in questo specifico caso connesso a motivi di Ordine Pubblico, non dovranno essere recuperate e il personale che, invece, nella stessa giornata è stato individuato a rimanere in servizio potrà successivamente usufruire delle stesse ore lavorate come riposo compensativo.

(95)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *