Garante della persona con disabilità: pubblicato l’avviso del Comune di Messina

Pubblicato il alle

2' min di lettura

È online sul sito del Comune di Messina, l’avviso pubblico per la selezione del “Garante della persona con disabilità”. Un ruolo conforme alla Convenzione dell’ONU sui diritti delle persone con disabilità ratificata nel 2009 (legge n.18), ai principi costituzionali e alle prescrizioni di legge, finalizzate alla piena realizzazione dei diritti delle persone con disabilità nonché alla loro integrazione e inclusione sociale.

Come si diventa Garante delle persona con disabilità

Il Garante è scelto e nominato dal Consiglio comunale, a maggioranza assoluta dei suoi componenti, fra coloro che siano in possesso del diploma di Laurea in:

  • Giurisprudenza;
  • Scienze Politiche;
  • Scienze Sociali;
  • Medicina;
  • Psicologia.

che abbiano maturato una esperienza , almeno quinquennale, nel settore di tutela e salvaguardia dei diritti delle persone con disabilità e di promozione dell’inclusione sociale.

Come partecipare all’avviso pubblico del Comune di Messina

Il Garante svolge a titolo gratuito il proprio ruolo, in piena autonomia e con indipendenza di giudizio e valutazione, senza essere sottoposto ad alcuna forma di controllo gerarchico e funzionale, e dura in carica cinque anni ed è rieleggibile una sola volta.

Le candidature devono essere presentate a mezzo Pec al seguente indirizzo: protocollo@pec.comune.messina.it o in formato cartaceo in busta chiusa e sigillata indirizzata al Dipartimento Servizi alla Persona e alle Imprese e dovranno riportare la seguente dicitura “Avviso pubblico per la selezione del Garante della persona con disabilità”.

Nel caso di consegna della busta a mano, l’istanza può essere presentata, all’URP (Ufficio Relazioni con il Pubblico) a Palazzo Zanca, sito a piazza Unione Europea o al front office del Servizio Politiche Sociali al Palazzo Satellite.

All’istanza dovrà essere allegata, a pena di esclusione, la seguente documentazione:

  • idonea certificazione comprovante di avere svolto, per almeno cinque anni, attività di tutela e
    salvaguardia dei diritti delle persone con disabilità e di promozione dell’inclusione sociale;
  • copia di un documento di riconoscimento in corso di validità;
  • curriculum vitae.

Nel caso in cui il candidato designato sia dipendente della pubblica amministrazione, prima della formalizzazione della sua nomina, dovrà presentare all’Amministrazione Comunale il nulla osta allo svolgimento dell’incarico, da parte dell’amministrazione di appartenenza.

A questo link l’avviso completo.

(204)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.