FS Italiane. L’Help Center di Messina ha aiutato più di 200 poveri: il rapporto di ONDS

Pubblicato il alle

2' min di lettura

In molte stazioni ferroviarie italiane esistono gli Help Center, luoghi in cui chi ha più bisogno ha la possibilità di trovare aiuto. Succede anche alla stazione di Messina, all’interno della quale l’Help Center, gestito dalla Caritas Diocesana-Cooperativa Sociale Santa Maria della Strada, ha aiutato – nel 2020 – 235 utenti. Questo è un dei dati emersi nell’annuale Rapporto dell’Osservatorio della Solidarietà Nelle Stazioni Italiane, presentato dal Gruppo FS Italiane.

«Nel 2020 – si legge nel rapporto – sono stati oltre 473 mila gli interventi di assistenza a persone in difficoltà realizzati dai 18 Help Center presenti nelle stazioni ferroviarie italiane. Un anno condizionato dall’emergenza Covid-19 che, a fronte di una riduzione del numero totale degli interventi rispetto al 2019 dovuta, a causa della pandemia, alla chiusura temporanea di alcuni servizi e alla limitazione forzata degli spostamenti, ha visto aumentare del 2% le richieste di beni di prima necessità».

Help Center di Messina

Nel 2020, l’Help Center di Messina ha realizzato 21.279 interventi di assistenza. Tra questi 17.006 sono stati di distribuzione di pasti e beni di prima necessità mentre 4.273 sono stati di orientamento sociale, ovvero servizi di segretariato sociale, accoglienza, offerta di posti letto e orientamento igienico sanitario o nella ricerca di lavoro.

Inoltre, i servizi di assistenza hanno interessato un totale di 235 utenti: il 69% già fruitori dell’Help Center e il 31% nuovi. In particolare, si tratta per l’87% di uomini e per il 13% di donne. Per quanto riguarda invece la nazionalità, il 37% degli utenti sono cittadini italiani, il 16% cittadini comunitari e il 47% extracomunitari.

Per contattare l’Help Center di Messina:

 

 

 

 

 

 

 

(65)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.